Cal Crutchlow è riuscito a conquistare la pole position sulla pista di Jerez de la Frontera, sede del Gran Premio di Spagna, firmando anche il record della pista. Il pilota inglese ha sorpreso tutti con il suo guizzo durante la Q2, complice anche una Honda molto performante su questo tracciato. Domani in prima fila scatteranno anche Dani Pedrosa e Johann Zarco mentre il pilota che più si è distinto in prova, ovvero Marc Marquez, partirà dalla quinta casella. Guai in casa Yamaha, con Valentino Rossi e Maverick Viñales rispettivamente in decima ed undicesima posizione.

Q1. Nel festoso clima spagnolo i piloti MotoGP meno veloci di questo weekend  sono scesi in pista per tentare di entrare in Q2: tra i nomi da tenere particolarmente in esame, quello di Andrea Dovizioso e Maverick Viñales, entrambi poco rapidi sulla pista di Jerez de la Frontera fino a questo momento. Durante i 15 minuti il primo a passare sul traguardo è stato Thomas Luthi, subito superato da Pol Espargarò in sella ad una KTM sempre più in crescita. Dopo cinque minuti dall’inizio Aleix Espargarò ha firmato un tempo interessante, finendo sul ‘39 basso, crono subito ritoccato da un Dovizioso che sembra aver cambiato marcia. Plauso a Franco Morbidelli che a metà turno di è preso la seconda posizione prima di essere scavalcato da Tito Rabat e Viñales. I piloti sono poi rientrati ai box per il cambio gomme, ed al rientro in pista hanno dato vita ad uno spettacolo ricco di suspense, dove non è stato facile indovinare chi avrebbe conquistato il posto in Q2: alla fine Dovizioso e Viñales sono riusciti a passare il turno, garantendosi così un posto nella lotta alla pole position.

Q2. I piloti più veloci del weekend si sono scontrati in pista per la lotta alla pole. Il primo a stampare un tempo interessante è stato Cal Crutchlow, subito passato da Andrea Iannone con la Suzuki, veloce per tutto il weekend finora. Dopo cinque minuti anche Marc Marquez ha cercato di imporre il suo ritmo accendendo una serie di caschi rossi che gli sono valsi la prima posizione. A metà turno i piloti sono rientrati ai box per il consueto cambio gomme, utile poi a cercare di assaltare il tempo: al rientro Crutchlow ha iniziato a spingere al massimo, riuscendo a salire in prima piazza, davanti a Marquez, con un 1’37”752 tempo che gli ha permesso anche di abbassare il record della pista di Jerez. Nei minuti finali i piloti hanno cercato di spingere per rubare la pole all’inglese ma nessuno di loro è stato in grado di ritoccare il suo tempo, così Crutchlow è riuscito a mantenere la pole position, abbassando addirittura il tempo sul finale. In prima fila anche Dani Pedrosa e Johann Zarco, seguito da Jorge Lorenzo, Marquez e Alex Rins. Terza fila per Iannone, Dovizioso e Danilo Petrucci e a chiudere Valentino Rossi, Maverick Viñales e Jack Miller. 

Alice Lettieri 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.