GP San Marino: Il podio di Misano
GP San Marino: Il podio di Misano

Il GP di San Marino e della Riviera di Rimini di MotoGP ha regalato una gara senza grandi acuti ma con una lotta mondiale ancora più serrata. A vincere è stato Franco Morbidelli davanti ad uno stoico Pecco Bagnaia, Joan Mir e Valentino Rossi. Complice la caduta doppia di Fabio Quartararo, la lotta diventa apertissima.

Il leader inaspettato

Il leader della classifica mondiale è Andrea Dovizioso, quasi inaspettatamente. Si perché il forlivese non è mai riuscito ad avere il giusto feeling con la Ducati durante tutto il weekend. Il tutto condito da tante, troppe, polemiche tra lui ed il team. La sua gara scialba gli è comunque valsa la prima posizione della classifica iridata per gli zero punti di Fabio Quartararo.  La settima posizione finale è arrivata dopo una gara senza emozioni. Un gran bel regalo arrivatogli proprio da Quartararo. Il francese cede all’alfiere rosso la leadership della classifica mondiale con una scivolata in curva 4. Inutile il suo tentativo di rimonta anche per la seconda scivolata.

La lotta mondiale

La classifica mondiale piloti è una questione a 7 dopo la prima delle due gare di Misano. A comandare c’è Dovizioso a 76 punti davanti a Quartararo a 70, Jack Miller a 64, Joan Mir 60, Vinales e Valentino Rossi 58, Morbidelli 57, Binder e Nakagami 53. Tra i costruttori la leadership è di Yamaha con 113 davanti a Ducati con 107, Ktm 88, Suzuki 73, Honda 53 ed Aprile 23. E’ quasi imbarazzante la posizione di Honda che orfana di Marc Marquez non ha un’alternativa.

L’occasione persa

La prima di Misano è stata un’occasione persa per Andrea Dovizioso e la Ducati di conquistare ancora più punti ed allungare in classifica mondiale. La rottura tra Borgo Panigale ed i suoi piloti per la prossima stagione non ha prodotto i risultati sperati dal management rosso. Senza Marc Marquez e con la Honda alle corde la Ducati dovrebbe fare di più. Lasciarsi le polemiche alle spalle e puntare al mondiale dovrebbe essere la priorità ma i rapporti personali sono molto importanti all’interno di un team ed a Borgo Panigale non sono stati così cauti fin ora. L’altra occasione persa di giornata è quella di Valentino Rossi. Il dottore è stato terzo fino all’ultimo giro salvo poi patire il sorpasso dell’arrembante Mir che è valsa la terza posizione di giornata ma anche la quarta nella classifica mondiale.

Il vincitore di giornata

Franco Morbidelli ha condotto il GP di San Marino dalla prima all’ultima curva senza mai lasciare la testa della corsa. Per lui si tratta della prima vittoria in MotoGP. Queste le sue dichiarazioni a caldo:“E’ una bella sensazione, sono molto felice. Mi godo il momento. Ringrazio la squadra, i miei, tutte le persone che lavoro con me e che mi aiutano. Negli ultimi giri ho pensato tanto a 7 anni fa quando ero qui e gareggiavo con la Superstock e vincevo. La sensazione è la stessa ma molto più grande ora“.

Prossimo weekend ne vedremo delle belle di nuovo al Gp di San Marino e della Riviera di Rimini.

Leggi anche: MOTOGP | GP SAN MARINO, GARA: È MORBIDO SHOW, PECCO RIENTRA ED È SECONDO

Fabrizio Crescenzi

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.