Enea Bastianini

Tra i protagonisti del GP di San Marino di MotoGP c’è sicuramente Enea Bastianini, oggi autore di una gara straordinaria che lo porta, sorpasso dopo sorpasso, a conquistare il primo podio in carriera proprio a due passi da casa sua sul circuito di Misano.

SUPER “BESTIA”

Non poteva esserci giornata migliore per Enea Bastianini, oggi capace di tirare fuori una prestazione straordinaria riuscendo a costruire un podio meritatissimo sorpasso dopo sorpasso. Un risultato per certi versi inaspettato considerate le poche indicazioni arrivate dalle prove libere in cui il meteo ha fatto i capricci. Ma Enea ha continuato a lavorare a testa bassa fino a riuscire a guadagnarsi un posto in Q2 e la dodicesima casella in griglia alla partenza.

Pur essendo partito dalla quarta fila infatti Bastianini tiene da subito un buon passo riuscendo a risalire fino alla terza posizione a suon di sorpassi. Terza posizione che “Bestia” terrà fino alla fine nonostante sia riuscito anche a siglare il giro veloce di giornata, dando anche se per poco l’illusione che il risultato oggi poteva essere addirittura migliore. Se non fosse stato per quel gap di oltre tre secondi accumulato da Quartararo nel corso della gara probabilmente Enea se la sarebbe potuta giocare. 

Ma per Bastianini il terzo posto conquistato oggi nel Gran Premio di casa a Misano sicuramente vale come una vittoria. E non dimentichiamoci che Enea corre con una GP19 il che rende l’impresa ancora più grande considerato il divario tecnico con la più recente GP21 in mano a Bagnaia e Miller. E chissà se dopo oggi in Ducati si siano accorti di avere un altro giovane talento italiano in casa. Se le prestazioni in MotoGP di Bastianini riusciranno a mantenersi su questo livello siamo sicuri che sarà difficile non considerarlo per il team ufficiale in quella che potrebbe essere di nuovo una squadra tutta italiana dai tempi di Dovizioso e Iannone.

LE DICHIARAZIONI DI BASTIANINI

Al termine del GP di San Marino di MotoGP Enea Bastianini ha dichiarato: “Il primo podio in MotoGP è molto speciale. Oggi avevo davvero un grande feeling con la moto e questo mi ha permesso di spingere, specialmente nella parte centrale della gara. Quando ho sorpassato Miller ed ho visto nella tabella che ero terzo, ero davvero felice. A quel punto avrei voluto provare ad andare a prendere anche Bagnaia e Quartararo, ma ho iniziato ad accusare un calo della gomma anteriore, quindi mi sono detto che era meglio ‘accontentarsi’ di fare terzo”.

“Con questa moto del 2019 sono riuscito ad essere veloce in diverse situazioni ed oggi è una di quelle. Non riesco ad essere troppo veloce a centro curva nelle curve più lente, ma posso frenare molto tardi e quando montiamo la soft al posteriore riesco ad avere molta trazione. Voglio dire grazie alla mia famiglia, perché hanno fatto tanto per me fin da quando ero un bambino e credo che anche per loro quella di oggi sia un’emozione unica. Questo podio è il primo, poi è arrivato qui attaccato a casa, quindi non avrei potuto sperare in niente di meglio”.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.