MotoGP 2021 Misano Adriatico Bagnaia Quartararo 1
Il duo che ci farà divertire fino alla fine dell'anno: Pecco Bagnaia davanti a Fabio Quartararo al GP di Misano

Quarantotto punti dividono il capolista Fabio Quartararo da Pecco Bagnaia dopo il GP di San Marino della MotoGP. Sono tanti, se si considera che ne restano in palio solamente 100 su quattro gran premi. Ma Quartararo a Portimão non ha brillato nel 2020, proprio come a Valencia. La rimonta è possibile.

UNA GARA MEMORABILE

Andiamo via dal GP di San Marino con un Pecco Bagnaia che ci ha regalato una gara della MotoGP incredibile, dove ha piegato il tenace Fabio Quartararo. Qui sulla riviera romagnola i tifosi attendevano da tanto un pilota italiano in grado di conquistare vittoria sul campo e cuore degli appassionati, e Pecco è sicuramente riuscito in entrambe le imprese. Gliene resta una sola da completare, ma questa sarà la più difficile dell’anno: riprendere il titolo ormai quasi nelle mani del francese.

PROBLEMI DI STATISTICHE

Resta molto difficile utilizzare le statistiche dell’anno scorso per poter capire come andranno le prossime tappe. Di quattro gran premi rimanenti, uno è nuovamente Misano Adriatico, quindi già sappiamo l’equilibrio in campo tra i due. Un altro circuito è quello di Valencia, dove l’incognita tempo atmosferico si farà sicuramente sentire. Fabio l’anno scorso ha un ultimo posto e un DNF nelle due gare corse in Spagna, ma ricordiamo anche una Yamaha con problemi di valvole e poca serenità nel box a fare da peso sulla bilancia.

IL RITORNO NELLE AMERICAS

Un’altra incognita che può volgere a favore o sfavore di entrambi i piloti è il Circuit of Americas. Assente nel 2020, l’ultima gara in Texas è stata corsa ad aprile 2019, con Quartararo settimo al traguardo e Bagnaia nono. Sono quindi più di due anni che i due non vedono il tracciato, e lo fanno entrambi con moto ufficiali contro quelle di Pramac e Petronas del passato.

IL PORTOGALLO COME TURNING POINT

Ad aggiungere l’ultimo pizzico di incertezze è il circuito di Portimão. Per Quartararo la gara si è conclusa in quattordicesima posizione, a ben 24 secondi dal capoclassifica, mentre Bagnaia non ha concluso il primo giro (e scattava dalla quindicesima casella dello schieramento). Se dovessimo basarci sui numeri trascorsi, si potrebbe quasi pensare ad un recupero di Joan Mir sulla Suzuki su entrambi i piloti. Ma il 2021 ci ha regalato due campioni in grande forma e con una netta maturazione, che sicuramente ci faranno divertire in queste ultime quattro gare come pochi altri sono riusciti.

Alex Dibisceglia

Leggi anche: MOTOGP | GP SAN MARINO: BASTIANINI VOLA ED È TERZO A MISANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.