In quest’apertura della MotoGP 2019, “Top Gun” Maverick Viñales è tornato ad essere estremamente competitivo portando la sua Yamaha in pole, facendo da contraltare ad una prestazione negativa di Valentino Rossi, che manca l’accesso alla Q2. Seconda posizione per Andrea Dovizioso che si fa accompagnare da un Marc Marquez (3°) in difficoltà con il giro secco. Miller e Quartararò aprono la seconda fila chiusa da Crutchlow.




LEWIS HAMILTON, L’AMORE PER LA VELOCITÀ

Piccolo cameo del pluricampione del mondo di Formula 1 Lewis Hamilton, presente in Qatar per assistere alle qualifiche della MotoGP: Hamilton si è lasciato coinvolgere in una chiacchierata e ha detto che gli piacerebbe da morire provare a costruire una carriera motociclistica, ma è troppo vecchio per poter cambiare ed essere competitivo. Il pilota Mercedes ha aggiunto che non sa nulla di questo fantomatico test-scambio con Valentino Rossi tra la M1 e la sua automobile, ma che avrebbe piacere l’evento si avverasse e che sicuramente proverà a fare in modo che ciò avvenga.

Q1: CRUTCHLOW VOLA, LORENZO CADE

La prima parte della qualifica è stata caratterizzata dalle cadute: l’umidità sta chiaramente infastidendo svariati piloti tra cui Jorge Lorenzo, che dopo aver stampato il secondo tempo nella prima metà del turno ha lanciato la sua Honda in curva 2, esattamente come accaduto ad altri in Moto2 o a Rabat e Zarco in Q1. Non è stato sufficiente il suo 54.6 per passare alla qualifica successiva e alla fine è stato Cal Crutchlow a comandare la classifica dei tempi in Q1, passando in Q2 assieme a Takaaki Nakagami che conduce la sua Hidemitsu Honda nella seconda sessione. Nessun danno fisico per i piloti caduti, ma dopo l’incidente delle FP Jorge Lorenzo sembrava accusare svariati dolori nelle zone già colpite in precedenza. Molto vicini ai best Valentino Rossi e Francesco Bagnaia, che però sono stati un decimo troppo lenti per poter entrare tra i migliori dodici.

CHE TOP GUN, MAVERICK VIÑALES IN POLE!

Fortunatamente la Q2 non ha visto altri incidenti se non quello di Jack Miller, che per qualche giro è sembrato in grado di poter fare il colpaccio in Qatar. Ma “Jackass” non è riuscito a concretizzare ed a beffare Viñales, che si è reso autore di un incredibile giro in 1’53”546 e che ha conquistato la prima pole position del 2019. Dietro di lui è riuscito a portarsi sulla piazza d’onore Andrea Dovizioso, che è seguito da Marc Marquez ad un solo millesimo. Non belle le qualifiche di Marquez, che è stato costretto a seguire (ed infastidire) Danilo Petrucci per tutto il turno per poter ottenere un tempo migliore della seconda fila. Miller riesce comunque ad aprire la sua stagione con una quarta piazza, insieme a lui un Fabio Quartararò, a tratti incredibile più di Maverick: da Rookie ha fatto molto di più di Morbidelli e Rossi, chiudendo quinto a quattro decimi dalla vetta e mettendosi dietro Crutchlow e Petrucci. Chiudono la Top10 Nakagami e Rins.

LA TOP 10

1 12 M. VIÑALES 1:53.546
2 4 A. DOVIZIOSO +0.198
3 93 M. MARQUEZ +0.199
4 43 J. MILLER +0.263
5 20 F. QUARTARARO +0.400
6 35 C. CRUTCHLOW +0.549
7 9 D. PETRUCCI +0.654
8 21 F. MORBIDELLI +0.690
9 30 T. NAKAGAMI +0.693
10 42 A. RINS +0.711

MOTO2 | GP QATAR: SCHROTTER INAUGURA IL 2019 CON LA SUA PRIMA POLE POSITION, TERZO BALDASSARRI, MARINI QUARTO

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.