motogp gp italia

In quella che è diventata una giornata tesa e difficile per tutti è ancora Fabio Quartararo a conquistare la pole position del GP d’Italia di MotoGP. I piloti infatti sono dovuti tornare in pista con il pensiero del grave incidente avvenuto in Moto3 al giovane svizzero Dupasquier, del quale ancora attendiamo notizie ufficiali sul suo stato di salute. Seconda posizione per Bagnaia, bravo a crederci fino alla fine. Chiude la prima fila la Ducati Pramac di Zarco.

Q1

Le Q1 del GP d’Italia di MotoGP oggi vedono pronti a darsi battaglia per accedere alla sessione successiva: Marc Marquez, Valentino Rossi, Maverick Vinales ed Aleix Espargaro tra i più importanti, senza dimenticare il nostro Michele Pirro che sarà wild card per il Team Pramac. 

Nel primo giro lanciato è proprio Pirro a mettersi davanti ad Enea Bastianini e Marc Marquez, che ha sfruttato la scia della Yamaha di Vinales. Primato che dura poco: Nakagami si piazza davanti grazie ad un ottimo 1:46.195. Valentino Rossi invece in scia al giapponese della Honda vede il suo giro buono cancellato per aver oltrepassato i track limits. Seguono in seconda posizione Bastianini ed Aleix Espargaro, che intanto hanno scavalcato la Ducati di Pirro.

I piloti ritornano in pista con uno screzio tra Vinales e Marquez, con lo spagnolo della Honda che rallenta in modo evidente per mettersi dietro alla Yamaha #12, che non può far niente per evitare le mosse del “Cabroncito”. Mosse che permettono a Marquez di siglare un 1:45 924 che lo mettono davanti a tutti quando il cronometro scende sullo zero. Vinales non ci sta e tenta un ultimo giro ma commette un errore quando stava per siglare il suo miglior tentativo. Terzo tempo e qualificazione alla Q2 del GP d’Italia di MotoGP sfumata per lui con Marquez ed Aleix Espargaro che invece riescono a passare alla sessione successiva. Soltanto diciannovesimo uno sconsolato Valentino Rossi oggi mai in grado di risalire dal fondo della classifica.

Q2

Una Q2 del GP d’Italia di MotoGP molto tesa in cui tutti i piloti a parte Marc Marquez scendono subito in pista. Il #93 di casa Honda è visibilmente dolorante e preferisce concentrarsi su un unico tentativo. La sfida sembra essere tra Quartararo e Bagnaia ma è invece un ottimo Aleix Espargaro a piazzarsi davanti a tutti dopo essere passato dalla Q1. Primato che viene però subito abbassato dalla Yamaha di Quartararo che mette le cose in chiaro grazie ad 1:45.481. Seguono quindi lo spagnolo di Aprilia e le Ducati di Miller e Bagnaia, rispettivamente terzo e quarto.

Quando mancano sei minuti al termine della Q2 del GP d’Italia di MotoGP Marquez scende in pista insieme a Franco Morbidelli momentaneamente decimo. L’otto volte Campione del Mondo segue la stessa strategia della Q1 questa volta seguendo la KTM di Binder, non riuscendo però ad ottenere un buon riferimento cronometrico. Ci pensa però Quartararo ad abbassare ancora il suo tempo siglando uno strepitoso 1:45.187 che infrange il record della pista e conferma una pole position inarrivabile per tutti, mentre Binder sarà provvisoriamente terzo nonostante il disturbo di Marquez.

Nell’ultimo giro utile ed ormai a tempo scaduto ci prova anche Jack Miller ma un piccolo errore nel terzo settore lo fa piazzare quinto davanti proprio alla KTM di Binder. Ne approfitta quindi Bagnaia per classificarsi in seconda posizione grazie ad un ultimo giro veramente al limite ma comunque a due decimi da Quartararo. Chiude la prima fila un sorprendente Johann Zarco che riesce a beffare l’Aprilia di un coraggioso Aleix Espargaro proprio nel finale. Niente da fare invece per Morbidelli che non riesce a migliorarsi ed ad andare oltre la decima posizione davanti a Marc Marquez, undicesimo.

Ecco la classifica finale delle qualifiche del GP d’Italia di MotoGP:

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.