marquez

Tanto tempo è passato da quell’ultima vittoria in carriera a Valencia 2019 per Marc Marquez che nelle dichiarazioni del venerdì ha bluffato. Il fenomeno di Cervera voleva a tutti i costi un buon risultato sul circuito sul quale ha vinto tante volte in carriera.

Il suo fine settimana non era stato però dei migliori. Arriva invece domenica e Marquez tira fuori le unghie e vola via. Un altro bellissimo successo su questo tracciato, il più bello per il #93. Miguel Oliveira tenta in ogni maniera di recuperare ma il secondo posto è  un’ulteriore conferma del ritorno di KTM nell’Olimpo dei migliori. Terza piazza per Fabio Quartararo, che guadagna qualche punto sui diretti rivali in ottica iridata.

Scelta Gomme

La quasi totalità dei piloti parte con mescola media al posteriore, tranne Nakagami che opta per la soft. Per il nipponico media all’anteriore, come per Maverick Viñales, Francesco Bagnaia e Jorge Martín. La maggioranza dei centauri invece punta sulla dura all’avantreno.

La cronaca dei 30 giri

Partenza con un gran gruppo compatto alla prima curva, con Aleix Espargaró che riesce a portare la sua Aprilia davanti al pilota di Repsol Honda Marc Marquez ed al duo francese Quartararo e Zarco. Il fenomeno di Cervera però vuole fare bene sul suo circuito preferito e passa al comando portandosi dietro gli avversari,  prima di allungare sul resto del gruppo.

Da segnalare un botto tra Alex Marquez e Danilo Petrucci, entrambi fuorigioco, mentre cade da solo Lorenzo Savadori nello stesso punto del 2019 in MotoE. A centro gruppo la battaglia favorisce anche proprio Marquez, che prende un paio di secondi di vantaggio e tiene a distanza tutti gli inseguitori.

Oliveira ci prova, ma il ritmo impressionante di Marc Marquez non gli permette di avvicinarsi: è il ritorno al trionfo del pilota HRC, in grande difficoltà fino ad oggi dal rientro dopo l’infortunio. Marquez è rinato sul suo circuito, sul quale ha vinto ininterrottamente dal 2010. Miguel Oliveira comunque sontuoso secondo, terza posizione per Fabio Quartararo che salva Yamaha ed allunga in classifica iridata.

Classifica Finale

Giacomo Da Rold

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.