MotoGP | GP Emilia Romagna: Marc Márquez vince a Misano, Quartararo è Campione
Fonte: motogp.com

Trenta giri spettacolari nel circuito di Misano regalano la vittoria a Marc Márquez ed il titolo a Fabio Quartararo, Campione del Mondo con due gare d’anticipo. La spettacolare gara nel circuito Marco Simoncelli ha così permesso a Yamaha di tornare sul tetto del mondo dopo 6 anni dalla conquista dell’ultimo titolo piloti, ottenuto quest’oggi grazie ad una prestazione regolare di Quartararo. Il nuovo Re della MotoGP ha raggiunto l’obiettivo a 22 anni ed alla terza stagione nella classe regina, facendosi valere per incisività, costanza e solidità. L’unico ed ultimo pilota francese ad aver vinto un mondiale nella massima cilindrata fu Patrick Pons nel 1979, primo nel mondiale 750cc con Yamaha.

Il GP dell’Emilia Romagna ha comunque premiato Marc Márquez, al quarto successo nel tracciato del Santa Monica. L’otto volte iridato ha battuto Francesco Bagnaia di strategia, seguendo il ducatista fino a portarlo all’errore, arrivato in curva 15 a cinque giri dal termine. La stella HRC ha preceduto il compagno di squadra Pol Espargaró, tornato su un podio che mancava da Valencia 2020. La casa alata può sorridere: una doppietta a Misano significa molto e finalmente entrambi i piloti hanno trovato del potenziale della RC213V.

Il podio vede in 3^ posizione uno strepitoso Enea Bastianini, ieri caduto tre volte in Q1. Partito 16°, il campione Moto2 2020 ha guadagnato terreno giro dopo giro e nel giro finale ha attaccato Quartararo al Carro, riuscendo nel sorpasso. Un risultato da sogno per il riminese, decisamente più in forma del compagno Luca Marini (9°), veloce in qualifica ma ancora deficitario in gara nonostante l’utilizzo di una moto più evoluta.

MOTOGP | GP EMILIA ROMAGNA | RISULTATI GARA

MOTOGP | GP EMILIA ROMAGNA | RISULTATI GARA
Fonte: motogp.com

A Fabio Quartararo è bastato il 4° posto per laurearsi Campione del Mondo, un risultato che mette in luce la buona rimonta del francese e la totale concentrazione sul portare a casa il titolo. Il classe 1999 di Nizza non ha posto resistenza a Bastianini, gestendo un delicato finale di gara e artigliando la corona grazie ad un GP senza errori. Non era scontato visto il ritmo Ducati e la 15^ posizione in griglia di partenza.

5^ posizione per Johann Zarco sulla Ducati Pramac, giunto sul traguardo davanti alla Suzuki di Alex Rins. A seguire c’è l’Aprilia di Aleix Espargaró, 7° a 18″ dalla vetta e proprio davanti al compagno di squadra Maverick Viñales, autore di una prestazione eccellente. Come già scritto, 9° posto per Luca Marini, un po’ sottotono rispetto alla prima fila ottenuta ieri in qualifica. A poco più di due secondi da Marini c’è Valentino Rossi, che ha approfittato delle numerose cadute per entrare nei primi dieci e completare l’ultima gara in Italia in Top10.

11° Brad Binder, partito dal fondo della griglia per una caduta nel giro di allinea. Dietro il sudafricano si è classificato Michele Pirro, seguito da Andrea Dovizioso, Franco Morbidelli e Takaaki Nakagami. Come anticipato nel paragrafo precedente tante sono state le cadute. Non hanno finito la gara: Joan Mir e Danilo Petrucci (caduti per contatto alla prima variante), Jack Miller in curva 15, Alex Marquez, Iker Lecuona, Jorge Martín, Miguel Oliveira e Pecco Bagnaia.

Matteo Pittaccio

Leggi anche: MOTO2 | GP EMILIA ROMAGNA, GARA: LOWES TORNA ALLA VITTORIA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.