GP dell’Emilia Romagna ad eliminazione ha premiato le abilità di Maverick Vinales che ha chiuso la gara davanti a tutti. Secondo gradino del podio per Joan Mir e terzo per Pol Espargaro. Sesto vincitore diverso in MotoGP nelle 7 gara sin qui disputate e mondiale sempre più aperto. Podio con tre costruttori differenti: Yamaha, Suzuki e KTM. Le dichiarazioni a caldo dei protagonisti di questo secondo weekend di gara sul circuito di Misano.

Maverick Vinales

Maverick Vinales con la sua Yamaha non è riuscito in partenza a capitalizzare la sua pole position ma è stato bravo a non far scappare via Pecco Bagnaia. L’italiano con la sua Ducati del team Pramac sembrava essere in totale controllo della gara ma ha commesso un errore svicolando a pochi giri dal termine lasciando la via della vittoria spalancata per Vinales.

Queste le parole a caldo del top gun: “Un lavoro fantastico questo weekend e ci siamo preparati bene sulla gara. Pecco spingeva tanto ed io conservavo la gomma. Dopo il suo errore ho cercato di tenere la moto in pista e non cadere per raccogliere il massimo. Nel weekend abbiamo trovato un set up giusto per la gara. Voglio ringraziare tutte le persone che mi sostengono e sanno che ci sono periodi difficili ma ora sembrano essere finiti”

Joan Mir

“Sono molto stanco, ho dato il 100% per tutti i giri ed è davvero difficile farlo. Ma sono contento perché quando dai tutto metti tutte le carte sul tavolo. Ho cercato di spingere tanto risparmiando le gomme. Ho visto una prateria per il podio e ci ho provato.”

Pol Espargaro

“Ho cercato di tenere posteriore spingendo sull’anteriore. Grazie alla penalità di Fabio sono riuscito a finire sul podio. Per questo non mollo mai!”

Davide Brivio

“Mir ci sta abituando bene con questi sorpassi sul finale. Partire 11esimo è stata dura ma sapevamo che aveva un bel passo. Era dura risalire su Quartararo ma ci ha regalato un gran bello spettacolo sul finale.”

Francesco Bagnaia

Pecco Bagnaia ha così reagito alla caduta: “dispiace perché la moto va benissimo e sono caduto troppe volte. Abbiamo dimostrato che siamo i più forti. Senza spingere troppo ero in testa. Fa male perché sono caduto mentre ero in gestione e non stavo spingere. Sfortuna a parte stiamo lavorando bene e questo mi consola anche se mi girano tanto!”

La doppia di Misano ha regalato una classifica mondiale ancora più serrata. La lotta per la conquista dell’iride ci tiene con il fiato sospeso dopo il GP dell’Emilia Romagna ma per fortuna manca solo una settimana alla prossima gara. A comandare la classifica mondiale c’è ancora Andrea Dovizioso con 84 punti a seguire Fabio Quartararo e Mavirick Vinales a 83 e Joan Mir a 80. Quanto mai imprevedibile. Grande agonismo e competizione anche senza Marc Marquez.

Leggi anche: MOTOGP | GP EMILIA ROMAGNA, LA CRONACA LIVE

Fabrizio Crescenzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.