MotoGP | GP Americhe 2021: info e orari del ritorno al CoTA
Fonte: motogp.com

Dopo un anno di pausa la MotoGP torna in territorio americano, più precisamente nel Circuit of the Americas (CoTA). La pandemia Covid-19 non permise lo svolgimento dell’edizione 2020, mentre quest’anno Dorna, FIM e direzione dell’autodromo hanno unito gli sforzi per far sì che le tre classi possano correre nei 5,5 km dell’impianto texano. Non pochi sono stati i problemi burocratici una volta atterrati a Houston ma, nonostante qualche ora di attesa, tutto il personale è arrivato in tempo ad Austin. A questo punto l’unica preoccupazione rimane il meteo: pioggia prevista per venerdì e sabato mentre domenica le gare dovrebbero svolgersi su pista asciutta.

MOTOGP | MARQUEZ DETTA LEGGE IN TEXAS, VIÑALES NON CORRE PER LUTTO

Le 20 curve del CoTA hanno esordito nel mondiale nel 2013, quando Marc Márquez vinse il primo GP in carriera alla sola seconda gara in Top Class. Il pupillo HRC ha trionfato senza sosta fino al 2018 per poi cadere nel 2019 in curva 12 a causa di un problema tecnico. L’ultima edizione corsa ha comunque visto primeggiare uno spagnolo, in questo caso Alex Rins, al primo sigillo in MotoGP. L’allora 23enne Rins batté Valentino Rossi in un duello fantastico che vide i due protagonisti chiudere la gara con soli quattro decimi di distacco.

La novità del weekend è l’assenza di Maverick Viñales, prima arrivato a Houston e poi decisosi nel tornare in Spagna. Decisione questa derivata dal pesante lutto sofferto nel fine settimana passato, quando il cugino Dean Berta è purtroppo deceduto. Aprilia Racing, nel nome di Massimo Rivola, ha voluto esprimere la totale vicinanza nei confronti di Maverick, sostenendo il 26enne di Figueres senza problemi.

Per quanto riguarda il campionato, Fabio Quartararo giunge in Texas con l’obiettivo di preservare il vantaggio su Francesco Bagnaia, quanto mai carico viste le due vittorie consecutive tra MotorLand e Misano. Il distacco tra i due ammonta a 48 punti e con ormai 100 a disposizione quella di Austin diventa una tappa chiave per capire se il campionato sarà aperto o meno nelle ultime tre gare. Un dettaglio importante si ritrova nelle statistiche: né Yamaha né Ducati hanno mai vinto al CoTA, quindi potremmo aspettarci davvero di tutto anche considerando l’anno di assenza.

MOTO2 | GARDNER PUNTA SULLA COSTANZA, FERNANDEZ ATTACCA

La Moto2 torna ad Austin con il mondiale diviso tra Remy Gardner e Raúl Fernández, dopo Misano divisi da 34 punti. L’australiano, forte del primo posto in classifica, ha già corso al CoTA nella classe di mezzo, sebbene non siano mai arrivati risultati significativi. Raúl, invece, ha gareggiato ad Austin solo nel 2019 (Moto3), chiudendo il GP al 7° posto. Al netto dei risultati e delle esperienze passate, i due alfieri Ajo adotteranno strategie diverse: Gardner mirerà alla Top5 evitando errori fatali; Fernández punterà direttamente alla vittoria, unico risultato che potrebbe seriamente mettere in discussione il primato del figlio d’arte australiano.

Molte saranno le novità in griglia. Lorenzo Dalla Porta non sarà ad Austin per recuperare dall’infortunio alla spalla rimediato a Silverstone. Al suo posto in Italtrans Tetsuta Nagashima, pronto a tornare nel mondiale dopo il difficile epilogo del 2020. Speed Up ha annunciato di aver risolto in anticipo il contratto di Yari Montella, che verrà sostituito da Fermin Aldeguer nel finale di stagione. In tutto ciò Montella ha trovato posto nella WSSP600, classe nella quale correrà questo fine settimana in Portogallo con la Yamaha R6 di GMT94. Il salernitano è stato scelto dal team per sopperire all’infortunio di Andy Verdoia, la quale sella è stata utilizzata da Stefano Manzi nel round di Jerez.

MOTO3 | FOGGIA E GARCIA: ULTIMA SPIAGGIA PER RIPRENDERE ACOSTA

Con 42 punti di differenza tra Pedro Acosta (1°) e la coppia Foggia-Garcia (entrambi a quota 168) il GP delle Americhe si rivelerà fondamentale per la rincorsa mondiale. Se Acosta riuscisse a mantenere ampio il distacco dai due allora potrà evitare importanti pressioni nelle ultime tre trasferte europee. Se, invece, Foggia e Garcia riuscissero a guadagnare punti pesanti in una pista nuova per Acosta allora la “remuntada” non sarebbe così utopica come fino a qualche GP fa.

L’unica novità significativa del weekend riguarda Gresini Racing: ormai prossima alla chiusura del progetto Moto3, il team di Nadia Padovani correrà con il solo Jeremy Alcoba ad Austin. Gabriel Rodrigo, infatti, è rimasto in Spagna dopo l’operazione alla spalla sinistra, infortunata nella caduta di Aragon. L’argentino si è dovuto arrendere ed approfitterà della lunga pausa per tornare in pista nel GP dell’Emilia Romagna (24/10).

GP STATI UNITI: DIRETTA LIVEGP.IT

LiveGP.it sarà come sempre in prima linea per commentare in diretta il Gran Premio degli Stati Uniti sui canali YouTube e Facebook. La trasmissione andrà in onda alle 20:45 di domenica 3 ottobre.

GPSTATI UNITI: GLI ORARI DEL WEEKEND

L’intero fine settimana verrà trasmesso in diretta sull’app DAZN, sul canale 208 Sky Sport MotoGP ed in differita su TV8. Ecco gli orari del 15° weekend di gara del Motomondiale 2021:

– Venerdì 1° ottobre 2021 [DAZN-SKY]

16:00 | Moto3 – Prove Libere 1
16:55 | MotoGP – Prove Libere 1
17:55 | Moto2 – Prove Libere 1
20:15 | Moto3 – Prove Libere 2
21:05 | MotoGP – Prove Libere 2
22:05 | Moto2 – Prove Libere 2

– Sabato 2 ottobre 2021 [DAZN-SKY]

16:00 | Moto3 – Prove Libere 3
16:55 | MotoGP – Prove Libere 3
17:55 | Moto2 – Prove Libere 3
19:35 | Moto3 – Qualifiche
20:30 | MotoGP – Prove Libere 4
21:10 | MotoGP – Qualifiche
22:05 | Moto2 – Qualifiche

– Domenica 3 ottobre 2021 [DAZN-SKY]

15:40 | Moto3 – Warm Up
16:10 | Moto2 – Warm Up
16:40 | MotoGP – Warm Up
18:00 | Moto3 – Gara [17 giri]
19:20 | Moto2 – Gara [18 giri]
21:00 | MotoGP – Gara [Diretta LiveGP – 20 giri]

Matteo Pittaccio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.