Emilia Romagna Libere 1

Dopo appena quattro giorni di stop la MotoGP torna in pista con le Prove Libere 1 del Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Oggi i risultati sono a dir poco mutevoli. Abbiamo visto infatti Fabio Quartararo dominare la sessione, seguito dal vincitore di Misano 1, Morbidelli. Delusione cocente per Valentino Rossi, grande atteso qui che si è dovuto accontentare di una diciassettesima posizione. Vediamo cosa è successo in pista.

GP EMILIA ROMAGNA: RISULTATI LIBERE 1

Siamo di nuovo in pista a Misano. Questa volta la cosiddetta “Misano 2” sarà corsa sotto la denominazione di Gran Premio dell’Emilia Romagna. In questa occasione il primo pilota della Yamaha team Petronas Fabio Quartararo è riuscito ad aggiudicarsi la prima posizione, segnando un crono di 1:31.721. Il francese è riuscito a riprendersi una piccola rivincita, precedendo di appena 90 millesimi Franco Morbidelli. Il compagno di squadra, infatti, è reduce di una vittoria sullo stesso tracciato, anche se ha segnato il crono con gomma dura. Terzo tempo invece per il pilota della KTM Pol Espargarò (+0.120 dal leader della prima sessione di Prove Libere). Il catalano si è piazzato davanti al connazionale della Suzuki Joan Mir (+0.205), il portoghese della KTM Tech3 Miguel Oliveira (+0.244), il giapponese della Honda del team LCR Takaaki Nakagami (+0.381) e Andrea Dovizioso (+0.431).

L’ attuale leader del Mondiale piloti è finito davanti alle due Ducati dei team clienti Avintia e Pramac Johann Zarco (8°, +0.449) e Pecco Bagnaia (10°, +0.689) tra i quali si è piazzato Aleix Espargarò (9°, +0.464), e il compagno di squadra Danilo Petrucci (11°, +0.714). Le Yamaha ufficiali sono deludenti ma non hanno effettuato il time-attack concentrandosi piuttosto sui test di alcune novità portate in pista dalla casa di Iwata: Maverick Vinales è solo 13°.

DELUSIONE PER VALE

Per quanto riguarda l’idolo di casa Valentino Rossi, invece, il pilota chiude a +1.111 dal miglior tempo di Quartararo.

Sembra che qualche problema di troppo in pista lo abbia privato di una bella soddisfazione, costringendo il “Dottore” a chiudere nelle retrovie in diciassettesima piazza. Non dobbiamo dimenticare però che si tratta esclusivamente della prima sessione di prove libere. Domenica il circuito dedicato a Marco Simoncelli ci offrirà un altro spettacolo e solo allora la prima piazza avrà valore.

Silvia Giorgi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.