MotoGP | Bagnaia sigla la 50^ Pole Position Ducati, vincere è imperativo
Fonte: motogp.com

Nel sabato aragonese la Ducati ha ottenuto la Pole Position numero 50 in MotoGP grazie a Pecco Bagnaia, autore del nuovo record di Aragón. Il piemontese classe ’97 si è imposto nettamente su tutti gli avversari, conquistando la 2^ Pole nella classe regina e rifilando distacchi abissali alla concorrenza. Dopo svariati tentativi andati a vuoto è giunto il momento di artigliare quel gradino più alto del podio perso troppe volte.

In un sabato trionfale per Borgo Panigale, anche grazie al 2° posto di Jack Miller, Bagnaia si è contraddistinto per una velocità fuori dal comune. La sua abilità nel giro secco è indubbia, resta quindi da completare l’opera nei 23 giri di gara della domenica. Più facile a dirsi che a farsi, ovviamente, ma arrivati a questo punto della stagione risultati quasi obbligatorio imporsi sia sugli avversari sia sui compagni di marca.

Pecco è infatti giunto al MotorLand con 1 punto di ritardo da Zarco (3°, Ducati Pramac) e 5 lunghezze di svantaggio su Joan Mir (2°, Suzuki Ecstar). Raccogliere 25 punti al termine del GP di domani significa imporsi come primo rivale di Quartararo, sì lontano in classifica ma nemmeno troppo considerando i 150 punti a disposizione. Si tratta di una missione quasi impossibile, ma una vittoria può ribaltare la situazione e tutti noi sappiamo quanto Quartararo non possa contare su alleati veloci, almeno per ora.

Inoltre, vincere domani significa sbloccare quella statistica ormai ferma allo 0 da troppo tempo. Il pacchetto Ducati Factory è competitivo e, salvo problemi alle gomme, Pecco può contare su una moto vincente. Quel gradino del podio, il più alto, consentirebbe al torinese di sbloccarsi mentalmente, tema tutt’altro che secondario per un pilota che ambisce all’iride. Per questo motivo non esiste altro obiettivo al di là del 1° posto, soprattutto dopo 12 tentativi andati a vuoto dall’inizio della stagione.

PECCO BAGNAIA: “PER LA PRIMA VOLTA VELOCE AL MOTORLAND”

“Sono davvero molto contento perché per la prima volta sono riuscito ad essere veloce qui al MotorLand Aragón. Fin dalle prime sessioni mi sono subito sentito a mio agio sulla Desmosedici GP e non abbiamo dovuto effettuare nessuna modifica di setup. Abbiamo solo continuato a girare, migliorando costantemente il ritmo e nella FP4 di questo pomeriggio siamo stati davvero competitivi. In qualifica ho segnato un tempo davvero incredibile e saper di aver battuto un record rimasto intatto dal 2015 mi dà molta carica. Speriamo di riuscire a proseguire questo trend positivo anche domani in gara”.

In base a queste dichiarazione quella di domani sarà una gara fondamentale per la stagione di Bagnaia. Se vincerà potrà acquisire fiducia e presentarsi carico al finale di stagione. In caso contrario le occasioni per rifarsi non mancheranno certo, ma l’amaro in bocca dopo la prestazione odierna potrebbe essere davvero intenso. In più, l’assenza di vittorie potrebbe scatenare un sentimento di frustrazione che allontanerebbe Pecco dalla comfort zone di cui ha bisogno per confrontarsi con Quartararo. Le carte in tavola sono quelle giuste, la moto c’è così come la squadra. In più il talento sembra maturo per sbocciare definitivamente. Resta solo da capire che direzione prenderà la gara di domani ma, arrivati a questo punto della stagione, non si può più esitare.

Matteo Pittaccio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.