Credits: motoamerica.com

Inizia con una notizia tragica il weekend del MotoAmerica al Brainerd International Raceway in Minnesota, a causa di un violento high side ha perso la vita il cinquantenne Scott Briody. L’americano correva nella Stock1000 con la Kawasaki del team di cui era titolare, nel corso delle prime qualifiche ha perso il controllo della sua Ninja finendo violentemente a terra. Annullate le restanti prove del venerdì mentre non è ancora stato comunicato se le attività del sabato si svolgeranno regolarmente.

DUE LUTTI IN POCHE ORE

A poche ore dalla tragica notizia della morte di Mathis Bellon, il bambino francese di 8 anni scomparso dopo una settimana all’ospedale di Borgo Trento in seguito all’incidente avvenuto lo scorso venerdì al circuito di Ala (TN) il motociclismo piange anche la scomparsa di Scott Briody. Il pilota cinquantenne titolare dello stesso team per cui correva è rimasto vittima di un violento high side nelle prime qualifiche del settimo round del MotoAmerica. Scott, era un pilota esperto con alle sue spalle diversi anni di corse nel campionato americano e partecipazioni alla 200 miglia di Daytona.

In questa stagione Briody aveva conquistato due punti nella gara di The Ridge lo scorso giugno. Se le cause della morte non sono ancora chiare la dinamica dell’incidente lo è in quando la regia ha subito mandato in onda l’incidente. Un violento high side che ha scaraventato il cinquantenne originario dello stato di New York a terra. Nonostante la pronta esposizione delle bandiere rosse a pochi secondi dal termine delle Qualifiche 1 ed i pronti soccorsi per Scott non c’è stato nulla da fare.

In segno di lutto cancellati i restanti turni di prove ufficiali. Ancora in dubbio il proseguo del weekend.

Mathias Cantarini

LEGGI ANCHE: MOTOAMERICA | PETRUCCI: “NESSUN AIUTO DOPO LA CADUTA”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.