renault1

L'apertura del Mondiale 2016 di Moto3 ha portato con sé anche le prime tensioni in casa Sky Racing Team. Al termine della gara vinta da Niccolò Antonelli, Romano Fenati ha accusato il nuovo compagno di squadra Niccolò Bulega, il rookie vincitore del CEV 2015, di avergli tolto la possibilità di salire sul podio. Il pilota ascolano, favorito d'obbligo del Mondiale 2016, ha subito dovuto fare i conti con l'irriverenza e la velocità del nuovo compagno di squadra.

L’apertura del Mondiale 2016 di Moto3 ha portato con sé anche le prime tensioni in casa Sky Racing Team. Al termine della gara vinta da Niccolò Antonelli, Romano Fenati ha accusato il nuovo compagno di squadra Niccolò Bulega, il rookie vincitore del CEV 2015, di avergli tolto la possibilità di salire sul podio. Il pilota ascolano, favorito d’obbligo del Mondiale 2016, ha subito dovuto fare i conti con l’irriverenza e la velocità del nuovo compagno di squadra.

Avrei potuto vincere, ma purtroppo devo fare i conti con la concorrenza tra compagni di squadra – il commento seccato di Fenati – sembra che qualcuno rosichi e voglia mettersi sempre davanti, quando quest’inverno l’ho aiutato sempre. Se le cose stanno così, vediamo cosa farà dalla prossima gara visto che dovrà cavarsela da solo“. Fenati ha chiuso in quarta posizione una corsa combattuta fin dai primi giri.

La risposta di Bulega non si è fatta attendere. Quest’ultimo ha dimostrato il carattere del giovane centauro, non solo veloce e talentuoso ma anche pungente: “Non so perché Romano si sia arrabbiato. Evidentemente gli tira il culo che stavo per dargli paga“. Parole che hanno ricordato quelle di un giovane Valentino Rossi dopo una delle tante bagarre andate in scena con Max Biaggi. Bulega ha chiuso la sua prima gara di Moto3 in sesta posizione, dimostrando di non temere il confronto con piloti più esperti.

Tra due settimane, in Argentina, vedremo come proseguiranno i rapporti tra i due… sia dentro che fuori dalla pista.

Alice Lettieri

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.