Moto3

Ultima gara della stagione Moto3 a Portimão che premia Raul Fernandez vincitore in solitaria. Una gara incredibile dove sul podio salgono Dennis Foggia nonostante i due long lap penalty e Jeremy Alcoba al suo primo podio in carriera. Non basta la rimonta di Tony Arbolino solo quinto, che permette ad Arenas di accontentarsi del dodicesimo posto e vincere il mondiale.

Portimao si è rivelato essere il palcoscenico ideale per il finale di stagione del mondiale Moto3. Con Raul Fernandez che da solo detta il ritmo e vince con un margine che in Moto3 non si era mai visto. Incredibile anche la gara di Dennis Foggia che nonostante i due long lap penalty è riuscito a risalire dalla parte bassa della classifica e conquistare il suo podio.

Sul podio per la prima volta in carriera nel motomondiale Jeremy Alcoba. Quarto Sergio García che precede Tony Arbolino che scattava dalla ventisettesima posizione e non gli è bastata una gara magistrale per conquistare il titolo. Sesto Darryn Binder davanti al nostro Celestino Vietti Ramus e Ai Ogura l’altro contendente al titolo che non è riuscito a recuperare gli 8 punti che lo distanziavano da Arenas. Nona posizione per John McPhee con Deniz Oncu che nell’ultimo giro ha avuto la meglio di Niccolò Antonelli ed Albert Arenas.

Lo spagnolo del team Aspar riesce così a conquistare il titolo mondiale prima di passare in Moto2 sulla SpeedUp del team Aspar. Albert diventa così il vincitore più vecchio della Moto3 a 23 anni. Il team Aspar festeggia così oltre al titolo nella European Talent Cup con David Alonso, quello nel del Mondiale Junior Moto3 con Izan Guevara anche il mondiale e tra poco potrà conquistare il titolo rookie of the year in Moto2.

Leggi anche: MOTOGP | ROSSI, MORBIDELLI E MARINI DALLE DUE ALLE QUATTRO RUOTE

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.