Fenati vince il GP Emilia Romagna
Fenati vince il GP Emilia Romagna

Il GP di Emilia Romagna di Moto3 ha regalato una splendida doppietta per i nostri portacolori con Romano Fenati che va a vincere davanti a Celestino Vietti ed Ai Ogura. Un successo inaspettato visto il passo che ha avuto per tutta la gara di Vietti, ma Fenati ha rimontato ed è stato in grado di lottare e cogliere il primo gradino del podio.

Tanti sono stati i protagonisti: da Albert Arenas, che è arrivato quarto, a Jaume Masia e Raul Fernandez. Una corsa che valeva tanti punti, validi anche per essere in gioco in chiave mondiale. La gioia però è tutta per i nostri Romano e Celestino nella gara di casa: per il numero 55 era da troppo tempo che non saliva sul gradino più alto del podio, mentre il numero 13 ha avuto un passo indiavolato per tutto il tempo che ha fatto presagire una vittoria senza rivali.

La Gara

Arenas seguito da Migno, poi Arbolino. Quest’ultimo va secondo, mentre Fenati da dietro attacca Migno. Caos tra i piloti ed ecco che Fernandez è primo, poi Arenas e la pattuglia italiana, con Arbolino, Fenati e Vietti.

Giro veloce per il leader della gara, ma viene subito abbassato da Arbolino. Arenas prova a sorpassare Fernandez, mentre poco più indietro anche Fenati cerca il sorpasso su Arbolino. Il numero 55 viene però attaccao da Vietti, che poi riesce a superare.

Arenas attacca Fernandez e si infila anche Arbolino! Ci prova anche Vietti a superare Fernandez, mentre Alcoba attacca Fenati, mentre da dietro Dennis Foggia supera Migno. Tutti vicinissimi: una gara imprevedibile fino all’ultimo come ci ha mostrato la Moto3. Arenas supera ancora Arbolino e si riporta in testa, mentre Migno supera Foggia e arriva anche Masia.

Ancora cambio di posizioni con Vietti che sale terzo, che ora supera anche Fernandez. Lotta tra Arbolino e Fenati, mentre adesso vediamo Celstino Vietti che va in testa, dopo il sorpasso su Arenas. Torna anche in gioco Gabriel Rodrigo, mentre Arbolino scivola undicesimo e Dennis Foggia è settimo.

Anche Masia risale e si trova terzo, davanti a Rodrigo. Proprio Masia supera anche Arenas e sale secondo, mentre Dennis Foggia cade durante un sorpasso a favore di Jeremy Alcoba. Arenas si riprende la seconda piazza, ma ecco che Jaume Masia si riprende la posizione e si riporta alle spalle del nostro Celestino.

Masia cerca lo spazio per superare Celestino, ma non ce la fa. Rodrigo si prende la terza piazza, ai danni del poleman Fernandez. Gruppetto da 5 piloti che si compattano per lottare per il podio: Vietti, Masia, Rodrigo, Arenas e si è aggiunto Darryn Binder.

Binder attacca Arenas, che si riprende subito la posizione, mentre là davanti Celestino non riesce a fuggire. Masia supera Vietti, ma attenzione perchè Rodrigo per non cadere e centrare Vietti, perde tante posizioni. Ancora lotta con Vietti che torna in testa, poi Masia, Arenas e arriva anche Fenati.

Gara senza sosta con con la lotta tra Celstino e Arenas, ma all’esterno arriva Fenati che supera tutti, salvo poi farsi superare da Vietti, che torna ancora in testa. Binder cade e butta alle ortiche la sua bella rimonta.

Ancora lotta, tutta italiana per la vittoria per Fenati e Vietti, ma ecco che arriva Ai Ogura, che si mette terzo, davanti a Fenati, con Masia secondo: un gioco di scie che coinvolge tutti e permette a tutti la possibilità di vincere.

A 3 giri sono tutti vicinissimi: Arenas supera Ogura e va in terza piazza. Lotta ancora tra Arenas e Ogura, dove il giapponese si mette ancora davanti al numero 75, senza dimenticare che alle loro spalle c’è Fenati.

Ancora lotta con Masia che perde quattro posizioni, Vietti si rimette in testa dopo il sorpasso su Arenas: tutti appaiati con Fenati che va temporaneamente in terza piazza. Ultimo giro a disposizione con Vietti ancora davanti, secondo Arenas e Fenati. In 6 per la vittoria finale: prima masia, poi Arenas, con Fenati che si mette davanti!

Fenati davanti a tutti ed ecco che l’ascolano torna alla vittoria del GP Emilia Romagna davanti a Vietti e Ogura, con quarto Arenas, Masia, Fernandez.

Assente Tatsu Suzuki, che ha rimediato la rottura del braccio sinistro dopo la brutta caduta rimendiata ieri in qualifica. Appuntamento alla prossima settimana con il Gran Premio di Aragon.

Leggi anche: Moto3 | GP Emilia Romagna: pole di Fernandez, secondo Arbolino

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.