Luca Marini partirà dalla pole position nel GP dell’Emilia Romagna. Il pilota dello Sky Racing Team ha stupito tutti con 1:35:271 fatto registrare al secondo giro della Q2. Marco Bezzecchi ha provato fino all’ultimo a strappare la pole al compagno di squadra, ma si è dovuto accontentare della seconda piazza a soli 36 millesimi. Terzo posto per Vierge.

La Q1 si accende subito con i piloti italiani a fare da padroni. Lorenzo Dalla Porta fin dall’inizio della Q1 si piazza al primo posto stampando un 1:36:129. Alle sue spalle Di Giannantonio e Mattia Pasini. Lorenzo Baldassarri a pochi secondi dalla fine rinuncia al giro per poter rientrare nei primi quattro e strappare il pass per la Q2 chiudendo a 50 millesimi da Hector Garzo.

Un po’ in ombra Stefano Manzi che è stato uno dei primi a scendere in pista nel Q1, ma il classe ’99 non è mai riuscito a trovare costanza strappando solo il settimo posto.

Marco Bezzecchi e Luca Marini sono i primi a scendere in pista nel Q2. Il leader del Mondiale fa registrare il primo tempo della sessione con 1:36:360, ma il compagno di squadra lo scavalca con 1:36:130. La Q2 si infiamma subito con i piloti italiani che stampano un casco rosso dopo l’altro. Giro mostruoso di Luca Marini che al suo secondo passaggio fa registrare 1:35:271 sgretolando il record della pista di Enea Bastianini.

Il #10 mette un bel divario tra sé e gli avversari, tra cui anche il compagno di squadra Bezzecchi che è distaccato 2 decimi. Mezzo secondo invece il distacco da Bastianini risalito nel frattempo in quarta posizione.

Nel finale botta e risposta tra Marini e Bezzecchi che si giocano la pole. Il #72 guida alla perfezione avvicinando il compagno di squadra di pochi decimi, ma il tempo stampato dal leader del Mondiale è inarrivabile: è pole. In terza posizione Xavi Vierge, mentre Bastianini si ferma al quinto posto. Ottavo Di Giannantonio, mentre Pasini e Dalla Porta chiudono rispettivamente 14esimo e 17esimo.

Semaforo verde domani alle 12.20. Stando a quanto visto nel Q2 è lecito aspettarsi una gara da vivere fino all’ultima curva.

Michele Iacobello

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.