In un GP del Qatar che ha visto trionfare Tetsuta Nagashima, hanno brillato anche i tanti azzurri al via della classe Moto2. Lorenzo Baldassarri chiude al secondo posto, rimontando dalla nona posizione, mentre completa il podio Enea Bastianini. Peccato per Luca Marini che dopo aver comandato a lungo la gara cede nel finale ed all’ultima curva viene coinvolto con Jake Dixon in un contatto che gli fa terminare la gara a terra dolorante.




BALDASSARRI E BASTIANINI A PODIO

Sul podio del GP del Qatar della Moto2 a sventolare accanto alla bandiera del Sol Levante è stato il tricolore. Lorenzo Baldassarri, che lo scorso anno qui aveva vinto, era rimasto indietro nelle qualifiche, ma in gara è stato fin dal principio della partita. Nel finale non riesce a resistere a Nagashima, ma porta a casa comunque un podio importante per la sua stagione oltre che ad essere il primo degli azzurri. Enea Bastianini ha completato il podio dopo esser stato sempre nelle prime cinque posizioni, per la “Bestia” è il secondo podio in Moto2.

“MARO” E “BEZ” GARA DEL GAMBERO

Gli azzurri nelle prime posizioni durante tutta la gara sono stati tanti, uno su tutti Luca Marini. “Maro” ha comandato la gara fino al quattordicesimo passaggio. Da qui fino a fine gara ha però alzato il suo ritmo venendo riassorbito dal gruppo, all’ultima curva poi il contatto con Jake Dixon. Destino analogo quello del suo compagno di squadra nello Sky Racing Team VR46 Marco Bezzecchi. A lungo nel gruppo di testa e poi come il suo compagno crollato nelle prestazioni nel finale di gara chiudendo dodicesimo.

ANCHE “DIGGIA” E MANZI A PUNTI

Nella zona punti hanno terminato anche Fabio Di Giannantonio e Stefano Manzi rispettivamente tredicesimo e quindicesimo. Fabio Di Giannantonio partiva in undicesima posizione ed è stato nel gruppo degli inseguitori per gran parte della gara. Stefano Manzi invece ha recuperato dalla ventunesima posizione fino all’ultima utile per prender punti. Fuori invece dalla zona punti Nicolò Bulega, Simone Corsi e Lorenzo Dalla Porta. Per Bulega la diciottesima posizione è arrivata chiudendo il gruppo che ha visto Manzi centrare la quindicesima posizione. Più staccati Simone Corsi e Lorenzo Dalla Porta, entrambi in difficoltà il primo alle prese con una MV Agusta completamente nuova, mentre il campione del mondo Moto3 sta faticando più del previsto ad adattarsi alla nuova classe.

LEGGI ANCHE: MOTO2 | GP QATAR: TETSUTA NAGASHIMA LA SPUNTA SU BALDASSARRI E BASTIANINI

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.