Terzo appuntamento per la MotoGP sul nuovissimo circuito di Termas del Rio Hondo in Argentina, a distanza di 15 anni dall’ultima gara disputata sul circuito di Buenos Aires. Il mattatore è ancora una volta Marc Marquez, alla terza vittoria consecutiva davanti a Daniel Pedrosa e Jorge Lorenzo. Quarto posto per Valentino Rossi davanti a Bradl ed Andrea Iannone, al suo miglior risultato in MotoGP.

La gara. Partenza fulminea di Jorge Lorenzo che si porta in testa al gruppo, seguito dalle Ducati di Iannone e Dovizioso e davanti a Rossi. Non buonissima la partenza delle Honda di Pedrosa e Marquez che rimangono intrappolate nel trambusto dei primi giri e perdono terreno da Lorenzo. Lorenzo è sempre in testa seguito da Iannone e Rossi, che nel frattempo si è liberato da Dovizioso e ora attacca Iannone. Intanto parte la rimonta di Marquez che è già a ruota di Dovizioso e punta il terzetto composto da Iannone, Rossi e Bradl. Rossi attacca Iannone ma deve guardarsi da Bradl che tenta di attaccarlo all’esterno, Marquez nel frattempo si è agganciato al terzetto e aspetta il momento propizio per passare davanti: sfrutta alla perfezione le scarmucce tra Bradl e Rossi (ha la peggio Rossi che viene “accompagnato” all’esterno da Bradl ed è costretto a rimontare) per portarsi a ruota di Iannone e passarlo con facilità. Liberatosi di Iannone, Marquez si getta all’inseguimento di Jorge Lorenzo che in pochi giri vede svanire il suo vantaggio. Delle scaramucce tra Bradl e Rossi ne approfitta anche Pedrosa che ora è quarto dietro Iannone, seguito poi da Bradl e Rossi. Rossi si libera della Honda LCR di Bradl e si getta all’inseguimento di Iannone e Pedrosa per il terzo posto sul podio. A 10 giri dalla fine Marquez sorpassa Lorenzo alla staccata in fondo al lungo rettilineo e si porta in prima posizione guadagnando subito un bel margine sul maiorchino (7 decimi in meno di un giro!). Jorge però non vuole arrendersi e cerca in tutti i modi di stare attaccato a Marquez ma deve vedersela con l’arrembante Pedrosa, mentre Rossi è quarto a poco meno di 3 secondi dal 26. A 3 giri dalla fine Lorenzo deve subire anche l’attacco di Pedrosa: gran bel sorpasso di Dani in un punto difficilissimo. Lorenzo accusa il colpo e non reagisce lasciando campo libero a Pedrosa per la doppietta Honda. Al traguardo è doppietta Honda con Marquez davanti a Pedrosa, Lorenzo sul podio seguito da Rossi. Poi Bradl, Iannone, Smith, Espargarò, Doviziosi, Aoyama e Hayden.

In classifica domina Marquez a punteggio pieno con 75 punti, davanti a Pedrosa con 56 e Rossi con 41. “Sono contento di come è andato tutto il fine settimana – ha dichiarato il leader del campionato – e voglio ringraziare la mia squadra. Penso che sia stata una gara divertente per i tifosi, con molti sorpassi e non me l’aspettavo. Quando ho visto la distanza che avevo da Jorge Lorenzo, ho cercato di prenderlo in fretta, poi ho fatto un paio di giri dietro di lui e quando ho visto che Dani [Pedrosa] si stava avvicinando, l’ho passato per avere del margine. Questi 25 punti sono molto importanti così come le tre vittorie consecutive ma ora andremo a Jerez dove Dani e Jorge sono sempre andati forte.”

Marco Pezzoni

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.