Lo Sky racing Team VR46 al gran completo per il lancio della stagione 2020

Il Motor Ranch di Tavullia ha tenuto a battesimo la stagione 2020 dello Sky Racing Team VR46, nel corso di un evento aperto alla stampa che ha svelato livree e piloti per la nuova sfida nel Motomondiale. Presenti i portacolori Moto2 Luca Marini e Marco Bezzecchi, insieme alla nuova coppia che sarà al via della Moto2, composta da Celestino Vietti e dal rientrante Andrea Migno.

La casa dell’Academy VR46 ha ospitato il lancio della settima stagione nel Motomondiale per lo Sky Racing Team VR46. Dopo un titolo iridato (conquistato nel 2018 con Bagnaia), 18 vittorie e 47 podi, la compagine guidata da Pablo Nieto si appresta a confermarsi protagonista. Per farlo, il team ha scelto di puntare su quattro giovani promesse del motociclismo italiano, uno staff di tecnici affiatato e (dulcis in fundo) una nuova veste grafica per le moto.

L’EVENTO. A fare gli onori di casa, nello splendido e soleggiato contesto del Ranch, è stato Guido Meda. La “voce” della MotoGP ha dapprima invitato sul palco il Team Manager Pablo Nieto, per poi introdurre i quattro piloti e dare spazio al responsabile dell’Academy, Uccio Salucci. Da segnalare anche i partner che accompagneranno l’avventura del team nel corso della stagione 2020: dal debutto di WithU a quello di Fassi Gru, sino alle conferme di Monster Energy, Oakley ed il binomio Dainese e AGV.

MOTO2. Una nuova coppia per puntare, senza troppi giri di parole, al bersaglio grosso. Con questo obiettivo il team di Moto2 schiera le due Kalex affidandole a Luca Marini e alla new-entry Marco Bezzecchi. Per il primo, dopo un’annata vissuta in crescendo, si tratterà di un’annata decisiva, magari in vista di un possibile approdo nella classe regina). Il nuovo acquisto Marco Bezzecchi punta a crescere dopo un’altalenante annata da rookie. Per quanto riguarda la moto, viene confermata la piena fiducia a Kalex, partner tecnico del progetto Moto2 sin dalla sua nascita.

MOTO3. Il nuovo duo di piloti promette di garantire un’elevata dose di talento e anche un pizzico…di sana follia. Celestino Vietti Ramus ed il rientrante Andrea Migno cercheranno di fare del gioco di squadra la propria forza, con l’obiettivo di inserirsi stabilmente nelle prime posizioni. Dopo la conquista del titolo di Rookie of the Year, Vietti cercherà di consolidare la propria maturità già messa in mostra nella stagione di esordio. Il romagnolo potrà contare invece su questo “nuovo inizio” per confermare le proprie innegabili doti velocistiche. La moto si conferma una KTM con motore monocilindrico da 250cc, una potenza massima di 60 cavalli ed un peso minimo (pilota incluso) fissato a 152 kg.

La nuova sfida è pronta per partire: dopo i primi test stagionali, il primo appuntamento sarà in Qatar, quando il prossimo 8 Marzo prenderà il via una stagione che si preannuncia combattuta e tutta da seguire.

Dal nostro inviato – Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.