Fabio Di Giannantonio è stato il Rookie of the Year nella Moto2 2019

Torna, come di consueto a fine anno, il prestigioso appuntamento con il LiveGP Award, giunto alla sesta edizione. Tra i candidati al premio riservato alla sezione moto per il miglior pilota italiano Under 21 c’è Fabio Di Giannantonio.




SCOPRI QUI COME VOTARE PER IL LIVEGP AWARD 2019 SEZ. MOTO E VINCERE UN FANTASTICO TEST-PREMIO IN PISTA!

Nato a Roma il 10 ottobre 1998, a soli undici anni si laurea campione europeo minimoto Junior, mentre l’anno successivo vince anche il Trofeo Honda HIRP 100cc. Nel 2012 passa alle “ruote alte”, conquistando il titolo italiano PreGP 250cc. Nel 2015 chiude al secondo posto sia il CIV Moto3 che nella RedBull Rookies Cup, esordendo a fine stagione anche nel motomondiale con il team Gresini.

Dopo tre stagioni con la squadra di Fausto Gresini in Moto3, nel 2019 passa in Moto2 con il team SpeedUp di Luca Boscoscuro. All’esordio in Qatar, dopo esser partito dalla diciannovesima posizione, chiude undicesimo dopo una bella rimonta. Purtroppo la trasferta americana non è fortunata e chiude le due tappe (Thermas de Rio Honda e Austin) con due zero. Tornati in Europa, ricomincia la sua stagione: due dodicesimi posti a Jerez e Le Mans prima della sua prima top ten al Mugello. Un nuovo zero a Barcellona prima dell’undicesimo posto di Assen.

Al Sachsenring chiude in quarta piazza, mentre al rientro dalla pausa estiva a Brno conquista il suo primo podio in Moto2 scattando dalla quinta posizione. Al RedBull Ring conquista il quattordicesimo posto, poi torna a sfiorare la top5 a Silverstone prima di salire nuovamente sul podio a Misano. La gara romagnola viene condotta da “Diggia” in maniera impeccabile: scattato dalla pole, tiene alle proprie spalle gli avversari sino all’ultimo passaggio, quando Augusto Fernandez (avvantaggiandosi con un’uscita oltre il cordolo al curvone) riesce a togliere il primo successo iridato in Moto2 a Fabio.

Ad Aragon sfiora la top10 prima di incappare in un weekend opaco in Thailandia. Torna nella zona punti a Motegi e Phillip Island e chiude nono l’ultima gara dell’anno a Valencia. Chiude la stagione con 108 punti in nona posizione, vincendo la classifica del Rookie of the year, precedendo Enea Bastianini e Jorge Martin.

Adesso per lui arriva la prestigiosa nomination nel LiveGP Award: sarà lui ad aggiudicarsi il premio di miglior giovane pilota italiano dell’anno?

VOTA ADESSO!

PROFILO INSTAGRAM LIVEGP.IT

PAGINA FACEBOOK LIVEGP.IT

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.