Continua il nostro viaggio alla scoperta delle nomination per il LiveGP Award 2015, il premio istituito l’anno scorso e che quest’anno si estende anche ai migliori rider italiani under 26. Come già ampiamente anticipato, le votazioni sono aperte fino al 27 dicembre, data entro la quale tutti potranno votare il proprio pilota preferito. Proseguendo in ordine alfabetico, oggi è il turno di Franco Morbidelli.

Il 21enne romano (team Italtrans Racing Moto2 e membro della VR46 Academy) è un pilota di sicuro talento e sul quale sono riposte le speranze del Motociclismo italiano nella categoria Moto2. Non a caso, è stato scelto dal team Marc VDS per affiancare Alex Marquez nella stagione 2016, stagione che dovrà essere anche per lui di consacrazione dopo un 2015 condizionato anche dal pesante infortunio in allenamento (rottura di tibia e perone), ma in cui ha comunque ottenuto anche il suo primo podio della carriera nel Motomondiale nella gara di Indianapolis.

Ripercorriamo brevemente la carriera del pilota di Roma: Franco fa il suo esordio nelle derivate di serie e più precisamente nell’Europeo Superstock 600 nel 2011, correndo 4 gare con una Yamaha R6 del team Forward Racing Jr. Nel 2012 corre ancora nell’Europeo Superstock 600 e sempre con la Yamaha R6 del team Forward chiudendo il campionato al 6° posto con 74 punti e un 3° posto a Portimao come migliore risultato, insieme ad una pole position a Misano. Il grande salto Franco lo fa nel 2013, quando abbandona la Yamaha per salire sulla Kawasaki ZX6R del San Carlo Team Italia. Vince il campionato davanti ad Alessandro Nocco e Christian Gamarino con 154 punti, frutto di 2 vittorie e 5 podi complessivi, più 2 pole position. La grande prova nel campionato Superstock 600 gli vale la chiamata nel Motomondiale classe Moto2: è il team Gresini ad affidargli una Suter per le gare di Misano, Motegi e Valencia, nelle quali però Franco non colleziona punti ottenendo però un 17° posto come miglior risultato. Nel 2014 è il team Italtrans Racing ad ingaggiarlo, affidandogli una Kalex e affiancandogli lo spagnolo Julian Simon. Il miglior risultato è il 5° posto ad Aragon, per poi concludere il campionato all’11° posto con 75 punti, frutto di un totale di ben 10 gare a punti sulle 18 disputate. Nella stagione 2015 rimane con il team Italtrans Racing, affiancato però da Mika Kallio. A fine stagione il margine di differenza tra i due piloti è di 15 punti a favore di Morbidelli, con l’italiano che ottiene il 3° gradino del podio a Indy come miglior risultato in carriera in Moto2. Salta per infortunio (rottura di tibia e perone della gamba destra in allenamento) le gare di Silverstone, Misano, Aragon e Motegi, ma riesce comunque a concludere il campionato al 10° posto con 90 punti, grazie al podio di Indy e a 10 gare a punti sulle 14 disputate.

Per il 2016 ci aspettiamo una stagione in crescendo per Franco considerando anche la squadra nella quale è approdato (Team Estrella Galicia – Marc VDS), dove avrà il non facile compito di raccogliere l’eredità lasciata da Tito Rabat, passato in MotoGP. Sicuramente sarà curioso vedere nello stesso team un Marquez e un allievo di Valentino Rossi: vedremo come si comporteranno nel corso della stagione.

Marco Pezzoni

LIVEGP AWARD 2015: VOTA QUI IL TUO PILOTA PREFERITO!

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.