Gian Carlo Minardi è intervenuto in diretta durante la puntata numero 285 di “Circus!”, la trasmissione settimanale in onda ogni lunedì sulla web radio di LiveGP. L’ex patron dell’omonimo team ha parlato della sua collaborazione con ACI Sport, la quale sta aiutando ad emergere nuovi giovanissimi talenti dal mondo del kart, prima di commentare il rinnovo di Leclerc ed anticipare qualche novità del prossimo Minardi day.




Cominceremmo con un bilancio di questo 2019, specie per quanto riguarda il lavoro svolto assieme ad ACI Sport, nella promozione del motorsport dei giovani piloti…

“Abbiamo davanti degli anni difficili, ma con prospettive interessanti. Abbiamo avuto un corso fantastico con piloti che hanno fatto e faranno parlare di loro e spero che alcuni di loro facciano risuonare l’inno di Mameli, come quest’anno è successo per Ghiotto e Pulcini in Formula 2 e Formula 3. Stiamo lavorando in prospettiva futuro e mi auguro che in futuro avremo la possibilità di competere anche nelle formule maggiori.”

Su quali nomi ti senti di poter scommettere per il futuro italiano del motorsport?

“Su chi puntare per il futuro? Quest’anno il vincitore del corso è stato Minì: ha vinto tutto nei kart e inizierà il suo percorso in Formula 4. Credo sia, in prospettiva, uno dei ragazzi da seguire. Abbiamo avuto molti ragazzi e abbiamo avuto diversi piloti provenienti dal kart che a breve inizieranno la loro avventura con le ruote scoperte.”

Non dimentichiamoci poi di Andrea Kimi Antonelli, che, anche in virtù di accordi già presi con la Mercedes, potrà fare qualcosa di importante. Questo lavoro ci permetterà di avere sempre più ragazzi pronti al salto nelle categorie superiori. D’altra parte resta il problema economico, cosa che non rende facile supportare e aiutare i nostri piloti. Vedremo di fare l’impossibile affinché questi ragazzi possano esprimersi.”

Un parere sulla notizia del giorno: il rinnovo di Charles Leclerc sino al 2024…

“Credo che (il rinnovo n.d.r.) sia una conseguenza logica dopo quanto fatto vedere dal ragazzo negli anni di apprendistato, così come fatto quest’anno. Sarebbe stato demenziale non cogliere quest’occasione, sarà uno dei piloti del futuro. Mi auguro che la Ferrari lo possa supportare a diventare Campione del Mondo, sarebbe la prima volta per un pilota della FDA. Il ragazzo ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per poter vivere in un ambiente difficile qual è quello Ferrari: non ho dubbi che il futuro sia suo.”

Immaginando che state lavorando già da mesi al prossimo Minardi Day, cosa dobbiamo attenderci dall’edizione 2020?

“Sarà la quinta edizione, dove cercheremo di migliorarci rispetto alle quattro precedenti, anche se non sarà facile. Abbiamo già ottenuto importanti adesioni dal mondo Formula 1. Inoltre quest’anno ci occuperemo anche di organizzare l’ACI festival, tra il 24 e il 26 di aprile: immagino e spero che ci saranno macchine belle e interessanti da fare vedere ai nostri sostenitori.”

“Avremo delle presenze ancora più importanti rispetto al passato, provenienti dalla Formula 1, andando così ad aumentare quella che è la fiducia nei nostri confronti. Questo ci fa onore, ma allo stesso tempo è chiaro che non è facile. Speriamo di dare agli appassionati delle soddisfazioni, dopo il compimento dei quarant’anni dalla nascita del Minardi team.”

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.