Brendon Hartley

Brendon Hartley esprime il proprio commento alla vigilia della 6h di Monza, terzo atto del FIA World Endurance Championship. Il neozelandese mostra la propria soddisfazione per il ritorno del Mondiale nel tempio della velocità, una pista perfetta per preparare la 24h di Le Mans. 

L’ex pilota di F1 ha dichiarato ai nostri microfoni: “Sono molto contento di correre in Monza. Questo è un posto fantastico, pieno di storio. La pista mi piace molto, tutti i piloti sono contenti di gareggiare qui”.

Il #8 del gruppo ha continuato dicendo: “La stagione sta andando bene. Non c’è molta competizione per ora, un aspetto che aumenterà dal prossimo anno. Alpine è veloce, Glickenhaus è da scoprire. Alpine è molto competitiva. A Portimao era più veloce, ma con la strategia siamo riusciti ad avere la meglio. Monza sarà importante, un test fondamentale in vista di Le Mans. La macchina la conosciamo e possiamo concentrarsi su altri aspetti”.

Brendon Hartley ci spiega la nuova hypercar

Hartley ci parla della nuova hypercar, auto che all’apparenza può assomigliare alla vecchia LMP1 di Toyota: “La nuova auto è completamente diversa. Questa vettura è più pesante, più lenta sui rettilinei ed ha meno aereodinamica. I regolamenti stanno portando dei nuovi costruttori come Ferrari e Peugeot. Ho la nuova hypercar, è molto futuristica ed interessante. Il futuro dell’endurance sarà fantastico”.

L’alfiere della casa giapponese guarda al week-end ed al traffico, un incognita sempre costante nelle competizioni di durata. “Il traffico non dovrebbe essere problema. Il divario tra noi e le lmp2 è corto. Il traffico è diverso rispetto al passato, prima si superava ad ogni curva”.

In chiusura non è mancato un accenno alle nuove auto di F1, monoposto svelate in anteprima qui sul nostro sito. “Ho visto in foto le nuove monoposto nella serata di ieri. Sono belle, diverse rispetto al passato”.

Da Monza – Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.