L’inno di Mameli è tornato a risuonare in svariati circuiti durante lo scorso fine settimana, grazie ai successi conseguiti da Raffaele Marciello nell’Euro F.3 e da Sergio Campana in Auto Gp, senza dimenticare la splendida affermazione di Giorgio Pantano nel Gt Open. Ma andiamo a ripercorrere quanto accaduto, con una carrellata sulle principali gare disputatesi:

Euro F.3: tre podi in altrettante gare per Raffaele Marciello, il quale al termine del week-end del Norisring mantiene la leadership in classifica generale con un margine di 24,5 sul rivale Rosenqvist. Il pilota del team Prema ha conquistato gara-1, dopo essere stato penalizzato in un primo momento di 20″ per un presunto sorpasso avvenuto sotto regime di bandiere gialle. Marciello ha portato a casa punti preziosi anche nelle due successive manche, giungendo in entrambe secondo: dapprima alle spalle del britannico Alex Lynn e poi dietro allo svedese Felix Rosenqvist.

Auto Gp: nell’appuntamento del Mugello a conquistare la vittoria nelle due gare disputate sono stati rispettivamente Sergio Campana e Narain Karthikeyan. In realtà, a tagliare per primi il traguardo nelle due manche erano stati Van Buuren e Kevin iovesi, ma entrambi hanno subito delle penalità che gli sono costate il successo. In classifica, Campana raggiunge in vetta il giapponese Kimiya Sato, ritiratosi in gara-1.

Indycar: terzo trionfo in sette giorni per Scott Dixon. Il pilota del team Ganassi, reduce dal successo di Pocono della scorsa settimana, ha conquistato entrambe le gare in programma sul tracciato cittadino di Toronto, riducendo sensibilmente il proprio divario in classifica dal leader Castroneves. Da segnalare che gara-2 è scattata con partenza da fermo: una novità assoluta per l’Indycar moderna, che verrà ripetuta anche nell’appuntamento conclusivo della stagione.

DTM: incredibile e…grottesco quanto avvenuto al Norisring. Il vincitore Ekstrom è stato difatti squalificato a fine gara a causa di una…bibita! Infatti, con le auto in regime di parco chiuso (e quindi con interventi vietati su piloti e vetture), al pilota dell’Audi è stata “passata” una bottiglia contenente dell’acqua, che lo svedese ha utilizzato per rinfrescarsi. Dopo poche ore è arrivata la “doccia fredda” della squalifica per Ekstrom, il cui team ha però presentato ricorso. La vittoria è così andata a Wickens davanti a Vietoris e Juncadella, per un podio tutto Mercedes. Peccato per Edo Mortara, il quale dopo aver a lungo condotto la gara, si è arreso all’ultimo giro dopo un contatto con Gary Paffett.

GT Open: bel successo in gara-1 a Silverstone per Giorgio Pantano, il quale si è così avvicinato alla leadership del campionato nella categoria GTS. Nell’assoluto, sesto piazzamento a podio in altrettante gare per l’equipaggio Montermini-Filippi con la Ferrari 458 della scuderia Villorba.

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.