A vent’anni di distanza dalla scomparsa, la figura di Michele Alboreto trova finalmente un doveroso omaggio anche sull’autodromo che lo ha visto crescere e che ne ha celebrato i successi. La mitica curva Parabolica di Monza sarà infatti intitolata alla memoria del grande pilota milanese nell’ambito di una cerimonia che avrà luogo Sabato 11 Settembre, giorno in cui si svolgerà la Sprint Race del Gran Premio d’Italia di Formula 1. Vengono così accolte le svariate iniziative adottate in tal senso dagli appassionati nel corso degli anni, non ultima la recente raccolta firme promossa sul web e supportata dalla nostra testata, sin dalla sua fondazione dedicata proprio all’ex-ferrarista.

IL CAMPIONE GENTILUOMO

Tanto tempo è trascorso da quel maledetto 25 Aprile 2001, quando un incidente sul circuito del Lausitzring portò via per sempre Michele Alboreto. Uno dei piloti indubbiamente più amati tra gli ultimi “cavalieri del rischio”, in un’epoca che lo vide sfidare ad armi pari piloti del calibro di Ayrton Senna, Alain Prost, Nigel Mansell e Nelson Piquet, giusto per citarne alcuni. Merito della sua classe in pista, che lo portò a sfiorare un titolo mondiale in Formula 1 nel 1985 con la Ferrari e a conquistare la 24 Ore di Le Mans, ma soprattutto di un carattere che lo ha portato ad essere unanimemente definito come il “pilota gentiluomo”.

E oggi, a distanza di vent’anni dalla sua prematura scomparsa, è arrivato finalmente il degno riconoscimento che tantissimi appassionati da tempo invocavano. La Curva Parabolica di Monza, uno dei tratti più iconici del Tempio della Velocità brianzolo, sarà infatti ribattezzata d’ora in avanti Curva Alboreto. La decisione finale è stata presa da Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI, con l’unanime parere favorevole da parte della Giunta Sportiva.

NASCE LA ‘CURVA ALBORETO’

La cerimonia di intitolazione – come confermato dallo stesso autodromo – si svolgerà Sabato 11 Settembre, nel giorno in cui avrà luogo la Sprint Race del Gran Premio d’Italia di Formula 1. Per l’occasione ci saranno la moglie Nadia e i familiari del pilota cresciuto a Rozzano. Presente anche il Presidente ACI Sticchi Damiani, al CEO di Liberty Media Stefano Domenicali e al Presidente dell’Autodromo Nazionale di Monza, Giuseppe Redaelli.

Questo risultato giunge anche in seguito ad una serie di iniziative portate avanti nel corso degli anni da parte di numerosi appassionati e amici del pilota. Tutte nate proprio con l’obiettivo di fare in modo che una curva dell’autodromo fosse intitolata alla memoria di Alboreto. Tra di esse, anche la petizione lanciata nei mesi scorsi dal cugino Massimo, che aveva raccolto centinaia di adesioni sul web.

LiveGP.it è da sempre legata in maniera indissolubile al ricordo del campione milanese. Proprio alla sua memoria il nostro sito è dedicato sin dalla fondazione, avvenuta nel 2013. Il fatto di aver fornito, attraverso il costante sostegno a questa ed altre iniziative, un piccolo ma importante contributo, rappresenta un motivo di grande orgoglio che consentirà a tutti gli amanti del motorsport di ricordare per sempre la figura di Michele Alboreto.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.