Jarno Trulli potrebbe essere al via del primo Campionato di Formula E, che partirà il prossimo 13 settembre a Pechino, nella doppia veste di pilota e proprietario di una scuderia.
L’abruzzese sarebbe infatti coinvolto in un progetto con Claudio Berro, ex-boss Maserati e della Ferrari GT, che punterebbe a sostituire il team di Lord Paul Drayson, il quale in extremis potrebbe rinunciare a partecipare al nuovo campionato riservato a vetture elettriche.
Non ancora si conoscono i motivi ufficiali dell’abbandono del team Drayson, ma la Fia nei prossimi giorni dovrà rendere ufficiale il cambio di scuderia nell’elenco dei team iscritti.
Tornando su Jarno, ricordiamo che l’ex pilota italiano di Formula 1, dopo essere entrato a marzo nel club dei piloti interessati alla categoria, ha testato una Spark Renault SRT_01E sul circuito francese di La Ferte Gaucher, fornendo anche indicazioni preziose per lo sviluppo della vettura.
Non si sa ancora se Jarno Trulli sarà solamente impegnato nella gestione del team o se avrà la doppia veste di pilota e co-proprietario, e questo nodo probabilmente verrà sciolto nelle prossime settimane.
Sta di fatto che, dopo l’esclusione del circuito di Roma dal calendario ufficiale, l’Italia potrebbe avere un team, e forse anche propri piloti, in questo attesissimo campionato che ha visto recentemente svolgersi il primo shakedown collettivo sulla pista di Donington.

Chiara Zaffarano

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.