newgarden

E’ di Josef Newgarden il miglior tempo nella seconda e conclusiva giornata di test ad Indianapolis in preparazione della 500 Miglia del 30 maggio. Il due volte Campione della serie ha preceduto Takuma Sato, Juan Pablo Montoya e Scott Dixon, mentre ha terminato 6° Conor Daly, che aveva chiuso al comando la prima giornata.

Ad una settimana dal via del Campionato 2021, i protagonisti della NTT Indycar Series si sono ritrovati sull’Indianapolis Motor Speedway per la due giorni di test in preparazione all’edizione numero 105 della mitica corsa sul catino dell’Indiana.

SPAVENTO PER VEEKAY

Prima giornata caratterizzata in apertura dal botto contro le barriere dell’olandese Rinus Veekay. Il portacolori dell’Ed Carpenter Racing ha perso il controllo della sua vettura in curva 1, andando a schiantarsi pesantemente contro le barriere di protezione. Uscito con le proprie gambe dall’abitacolo e portato al Medical Center del circuito per i check del caso, il 20enne olandese ha poi voluto rassicurare tutti sulle sue condizioni fisiche: “Sono un po’ malconcio, ma sto bene. Posso guidare di nuovo. Voglio chiedere scusa alla squadra, volevo completare più giri possibili. L’incidente è stato molto sfortunato e mi dispiace molto. Si è trattato di un episodio molto strano. Mi sentivo bene in entrata, ma l’anteriore si è abbassato e l’ho perso. Una volta che succede, sei un passeggero”.

ED CARPENTER RACING SUGLI SCUDI PRIMA DELLA PIOGGIA

Dopo lo spavento per Veekay, per il team di Ed Carpenter la giornata è proseguita con le buone prove di Conor Daly e del pilota proprietario che hanno portato le loro vetture ad occupare le prime posizioni della classifica del Day 1 davanti a Scott Dixon, Felix Rosenqvist e Pato O’Ward.

Dopo due ore di attività, però, la pioggia ha costretto i team a terminare l’attività in pista con soli 21 piloti a completare una sequenza di giri veloci. Tra coloro che prendevano parte al Refresher test, bene si è comportato Sebastien Bourdais che ha preceduto Sage Karam ed Helio Castroneves.

NEWGARDEN DAVANTI AL TRIO DELLE MERAVIGLIE

Nel secondo giorno a fare la voce grossa è stato Josef Newgarden. Il pilota del team Penske, con la velocità media di 226,819 mph, ha avuto la meglio su un trio delle meraviglie formato da tre recenti vincitori della 500 Miglia di Indianapolis: Takuma Sato, Juan Pablo Montoya e Scott Dixon.

Dietro di loro un bel pacchetto di mischia composto da Graham Rahal (5°), Conor Daly (6°), Will Power (7°), Jack Harvey (8°), Pato O’Ward (9°) ed Helio Castroneves (10°) a chiudere la Top 10.

Tra i debuttanti bene Scott Mclaughlin, 18° e autore del maggior numero di giri percorsi con 195, mentre sono apparsi più in difficoltà Santino Ferrucci e Simona De Silvestro che hanno chiuso la sessione rispettivamente con il 20° e 21° tempo.

APPUNTAMENTO AL BARBER MOTORSPORTS PARK

Chiusi i test ad Indianapolis, per i team dell’IndyCar è già tempo di pensare alla stagione 2021 che vedrà la sua partenza dal tracciato dell’Alabama per la prima prova del Campionato, con lo start che è programmato per le 21:30 italiane di domenica 18 aprile.

Vincenzo Buonpane 

LEGGI ANCHE: INDYCAR | O’WARD DAVANTI A TUTTI AL TEXAS MOTOR SPEEDWAY

 

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.