harvest gp

Si conclude alla grande il weekend dell’Harvest GP per il team Penske. Dopo aver trionfato con Josef Newgarden il team del “Capitano” ha trionfato anche con Will Power che, dopo aver ottenuto la pole position, non ha avuto rivali andando a conquistare il suo quarto successo sullo stradale di Indy.

In ottica campionato, invece, Newgarden ha recuperato altri punti su Dixon, portando il suo svantaggio a sole 32 lunghezze. Quindi, per il 15° anno consecutivo il campionato si deciderà all’ultima gara.

STRATEGIA CONSERVATIVA

Allo start Power è stato bravo a sfruttare la pole position, mantenendo la posizione su Colton Herta e Alexander Rossi. Con una gara ridotta di 10 giri rispetto a quella di ieri, i piloti fin dall’inizio hanno optato per una strategia di risparmio delle gomme, con i primi sei equipaggiati con le morbide, e con Ryan Hunter-Reay e Graham Rahal sulle dure.

DIXON RISCHIA

Poco più indietro sia Newgarden che Dixon hanno avuto il loro bel da fare per recuperare posizioni, con il neozelandese che nel tentativo di superare Hunter-Reay ha avuto un leggero contatto con quest’ultimo, danneggiando parzialmente il fondo piatto. Ritmo diverso, invece, per il Campione in carica che, forte della gomma più prestazionale, è rapidamente risalito nelle primissime posizioni.

Al giro 25 è stato Harvey ad inaugurare il valzer dei pit stop, imitato nei giri seguenti da tutti gli altri eccetto da Power ed Herta, con quest’ultimo che una volta effettuata la sua sosta nulla ha potuto sull’attacco del compagno Rossi.

HERTA PROVA IL COLPACCIO

Nel finale di gara Power è stato messo sotto pressione prima da Rossi e poi da Herta che, a 12 giri dal termine, si è ripreso la posizione sul compagno di team. Nonostante i tentativi del figlio d’arte, il pilota australiano del team Penske ha conquistato la sua quarta vittoria ad Indianapolis (la 39a in carriera), davanti a Colton Herta e Alexander Rossi, con Josef Newgarden (4°), Pato O’Ward (5°), Jack Harvey (6°), Graham Rahal (7°), Scott Dixon (8°), Alex Palou (9°) e Simon Pagenaud a chiudere la Top 10.

In virtù dei risultati odierni Scott Dixon mantiene la testa della classifica con 502 punti, seguito da Newgarden a 470, Herta a 401 e Power a 388.

Il prossimo appuntamento per la NTT IndyCar Series è l’ultimo appuntamento stagionale che si terrà sullo stradale di St Petersburg il 25 ottobre.

INDYCAR | ESTENSIONE DELL’IMPEGNO DI HONDA E CHEVROLET NELL’ERA IBRIDA

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.