Giornata difficile per Felipe Massa a Montecarlo. Il pilota brasiliano non ha difatti potuto prendere parte alle qualifiche dopo il gran botto fatto registrare nel corso delle prove libere del mattino. La Ferrari ha riportato ingenti danni, al punto tale da non poter essere riparata in tempo per poter affrontare la sessione pomeridiana. Il paulista, uscito leggermente indolenzito ad una spalla in seguito al duplice urto contro le barriere, sarà così costretto a partire domani dalla corsia box, per una gara che si preannuncia tutta in salita. Ancora nessuna versione ufficiale dalla Ferrari in merito alle cause che hanno innescato l’incidente, ma andando ad analizzare le immagini, non sarebbe da escludere un guasto tecnico. La monoposto del brasiliano, difatti, al momento di affrontare la staccata della curva di Saint-Devote, ha bloccato le ruote finendo dritta contro il rail all’esterno della curva, per poi terminare la propria corsa con un altro violento urto, stavolta contro le protezioni della via di fuga. Appare piuttosto anomalo come, contrariamente a quanto avvenuto ad altri piloti nello stesso punto, il bloccaggio abbia fatto perdere al brasiliano il controllo della vettura, la quale con le ruote sterzate ha proseguito la propria traiettoria dritta. L’inconveniente è avvenuto, rivedendo le immagini dal camera-car, nell’esatto momento in cui il brasiliano ha scalato marcia, passando dalla settima alla sesta: Massa ha poi tentato di scalare ulteriormente anche dopo il primo urto nel tentativo di diminuire la velocità, con il cambio che però è rimasto bloccato in sesta. Da notare, poi, come la Ferrari affronti la staccata della curva in maniera diversa rispetto a tutti gli altri, utilizzando una traiettoria in entrata molto più “rotonda” che non va a oltrepassare la linea gialla della corsia di uscita dai box: questo, probabilmente, per evitare un piccolo dosso presente in quel tratto, che avrebbe altrimenti mandato le Rosse in diffcoltà le Rosse in fase di frenata, dal momento in cui le monoposto di Maranello utilizzano solitamente un assetto molto più rigido rispetto alla concorenza. Valutati tali elementi, sembrerebbe dunque prendere quota un guasto all’impianto frenante manifestatosi sulla vettura del brasiliano, anche se non è da escludere un anomalia legata al fattore gomme, forse non ancora in temperatura trattandosi dell’inizio di un giro lanciato. Di fatto, i tecnici del Cavallino, dopo averle tentate tutte per rimettere il brasiliano in gioco per le qualifiche, ne hanno approfittato anche per sostituire il cambio sulla monoposto numero 4. Per Massa, invece, occorre dimenticare in fretta una giornata storta ed iniziare ad escogitare qualche strategia per risalire dal fondo della classifica.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.