L’olandese Renger van der Zande, l’australiano Ryan Briscoe ed il neozelandese Scott Dixon vincono l’edizione 2020 della Petit Le Mans, ottavo atto dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. La Cadillac #10 del Wayne Taylor Racing (WTR) firma per la terza volta la competizione georgiana, incertissima agli ultimi decisivi minuti.

Il terzetto della vettura #10 ha vinto grazie al contatto, avvenuto a 10 minuti dalla conclusione, dei primi due della classifica assoluta. Pipo Derani #31 (Action Express) e Ricky Taylor #7 (Acura-Penske) sono stati i protagonisti di un incidente che ha spalancato le porte al WTR.

Petit Le Mans: la cronaca

Lo spettacolo non è mancato a Road Atlanta, sede tradizionale di questa prestigiosa competizione. La prima parte della 10h è stata controllata dall’Acura #6 di Montoya/Cameron/Pagenaud, vettura che ha preso il largo sulla gemella #7 di Ross/ Castroneves/R. Taylor e sulla Cadillac #31 di Nasr/ Derani/Albuquerque.

Il primo colpo di scena è arrivato intorno a metà gara quando, nella salita che porta a curva 2, l’Acura #6 è rimasta coinvolta in un incidente che ha rovinato una corsa perfetta. L’auto di testa, coinvolta in una carambola con la Ferrari #63 di Squadra Corsa (GTD) e la Madza #77 di Bomarito/Tincknell/Hunter-Reay, ha risalito la china nell’ultima fase ed è riuscita a completare il podio.

Calata la notte, la bagarre per il successo è entrata nel vivo con una spettacolare lotta tra l’Acura #7 e la Cadillac #31. Le due auto si sono più volte scambiate il primato con una battaglia senza esclusione di colpi. Derani è stato protagonista di un meraviglioso sorpasso su Taylor che, negli ultimi giri, sembrava arrendersi al brasiliano di casa Cadillac.

L’americano non ha però mollato la presa ed ha cercato un ultimo disperato attacco nel final lap, una missione non riuscita. Ricky Taylor ha perso il controllo della propria Acura ed è finito contro la Cadillac di Derani. Quest’ultimo ha concluso l’evento contro le barriere, mentre Taylor è riuscito a ripartire ed a completare la classica georgiana al secondo posto finale.

La direzione gara ha deciso di inserire la Safety Car che ha definitivamente incoronato il terzetto composto da Van der Zande/Briscoe/Dixon. Per il WTR si tratta della terza affermazione in questo particolare tracciato, la seconda negli ultimi tre anni. Il risultato di questa notte regala alla #10 dei punti fondamentali in campionato in vista delle prossime due tappe della serie. Prova sottotono per la Cadillac #5 di Bourdais/Vautier/Duval, quarti al traguardo grazie ai problemi dei rivali.

Porsche torna a vincere in GTLM!

Per la prima volta in questo 2020, Porsche vince nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Dopo una lunghissima battaglia con Corvette e BMW, la casa di Stoccarda si impone con la #911 di Tandy/Mako/Campbell, protagonisti nelle decisive fasi. La compagine tedesca torna al successo a Road Atlanta dopo cinque anni dall’ultima affermazione, la storica vittoria assoluta nel 2015 con una GT che ebbe la meglio sui prototipi.

La 10h è iniziata sotto l’insegna della Corvette #3 di Catsburg/J. Taylor/Garcia. La C8. R che guida il campionato ha intrapreso a lungo una bellissima lotta con la BMW #24 di Krohn/Edwards/Farfus e con la gemella #4 di Gavin/Milner/Fassler. Solo nel finale la Porsche #911 è entrata nella lotta al successo, riuscendo a primeggiare sulla concorrenza. Secondo posto al traguardo per la Corvette #3 davanti alla BMW #24. Con questo nuovo podio, la Chevrolet di Garcia/Taylor mette un’ipoteca sul titolo 2020 della classe GTLM.

Petit Le Mans: Ferrari ritorna e vince in GTD

Dopo l’assenza nelle competizioni di Lexington (Ohio) e Charlotte (North Carolina), la Ferrari vince la classe GT Daytona con MacNeil/Balzan/Westphal. Il terzetto di casa Scuderia Corsa #63 ha controllato per diverse ore un evento che si è deciso nel finale con  una bellissima lotta contro Lexus e Lamborghini.

La Petit Le Mans della classe GTD segna un importante cambio nella classifica generale. Aron Telitz, accompagnato da Hawksworth/De Quesada #14, approfitta dei problemi dell’Acura #86 di Farnbacher/Matt McMurry/Michimi per balzare al comando della classifica. Terzo posto al traguardo per la Lamborghini #44 del GRT Magnus di Potter/Lally /Pumpelly davanti alla Porsche #16 del Wright Motorsport. Quinto posto per Pfaff Motorsports (Porsche) che torna in pista dopo una lunghissima assenza dovuta ai limiti sul confine USA-Canada.

Prossimo atto del campionato a Laguna Seca nel week-end del 1° novembre.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.