Nel fine settimana il tracciato di Road Atlanta ospiterà l'edizione numero 20 della Petit Le Mans, evento dalla durata di 10 ore che si svolge dal 1998, e che anche quest'anno assegnerà i principali titoli delle rispettive classi. Da segnalare la presenza del Team Penske con Juan-Pablo Montoya, Helio Castroneves e Simon Pagenaud che saranno al via con una Oreca-Gibson. Prenderanno parte alla gara 39 vetture.

 

P (10 auto). Già vincitrice della NAEC (North American Endurance Cup), la Dallara-Cadillac proverà a portarsi a casa anche i titoli costruttori e team col Wayne Taylor Racing, al successo cinque volte in questa stagione con i fratelli Taylor, eccetto Daytona (insieme a Jeff Gordon e Max Angelelli) e Sebring (insieme ad Alex Lynn). Tanta qualità agli equipaggi con presenze illustri nelle rispettive squadre. E’ il caso di Brendon Hartley, Luis Felipe Derani e Bruno Senna con la Nissan DPi del team Extreme Speed Motorsports; Filipe Albuquerque e Mike Conway con la Dallara-Cadillac del team Action Express; Oliver Pla e Julien Canal con la Oreca-Gibson del team PR1/Mathiasen Motorsports e Ryan Hunter-Reay con la Dallara-Cadillac del Wayne Taylor Racing. La Rebellion Racing parteciperà con la Oreca-Gibson (con cui aveva già preso parte a Daytona e Sebring) che verrà affidata a Gustavo Menezes, Mathias Beche e Nick Heidfeld. In attesa di prendere parte alla stagione 2018 con due Acura DPi, il Team Penske ha iscritto una Oreca-Gibson, che sarà affidata a Juan-Pablo Montoya, Helio Castroneves e Simon Pagenaud.

PC (3 auto). Poco da dire in merito a una classe con tre vetture al via, se non della presenza di tre Oreca FLM09 schierate dai team: BAR1 Motorsports (2 auto) e Performance Tech Motorsports.

GTLM (9 auto). Lotta tiratissima, specie con la presenza di ulteriori piloti ufficiali che completano i rispettivi equipaggi. In Corvette si aggiungono Mike Rockenfeller e Marcel Fassler; in BMW Nicky Catsburg e Kuno Wittmer; in Ferrari Alessandro Pier Guidi; in Ford Sèbastien Bourdais e Scott Dixon, mentre in Porsche Nick Tandy ed Earl Bamber. Eccetto Ferrari, tutti i marchi presenti hanno la possibilità di aggiudicarsi il titolo costruttori.

GTD (17 auto). Come dall’inizio della stagione a questa parte, la classe GT Daytona sarà la più numerosa. Dopo aver vinto la NAEC, l’equipaggio Alessandro Balzan-Christina Nielsen (Scuderia Corsa) proverà a vincere il titolo considerando le 26 lunghezze su Jeroen Bleekemolen, unico dei piloti del team Riley Motorsports a prendere parte a tutte le gare nel corso della stagione. Discorso analogo per quanto concerne la classifica costruttori con diversi marchi in lotta per la vittoria. Eccetto Aston Martin e Lexus, la lotta si concentrerà sui restanti: Ferrari, Mercedes AMG, Porsche, Acura, Lamborghini, BMW e Audi.

Entry list

 

PETIT LE MANS – ORARI

Giovedì 5 ottobre:
Prove libere 1 | 17:10 – 18:10
Prove libere 2 | 21:15 – 22:15
Prove libere 3 | 01:30 – 03:00

Venerdì 6 ottobre:
Prove libere 4 | 17:40 – 18:40
Qualifiche GTD | 22:20 – 22:35
Qualifiche GTLM | 22:45 – 23:00
Qualifiche PC | 23:10 – 23:25
Qualifiche P | 23:35 – 23:50

Sabato 7 ottobre:
Warm-Up | 14:30 – 14:50
Gara | 17:05 (10 ore)

Matteo Milani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.