Anche a Mid-Ohio è l’Acura a trionfare in occasione della settima prova dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. La formazione di Roger Penske si impone per la terza volta consecutiva in questa manifestazione, la terza del campionato dopo le affermazioni di Road Atlanta e Road America.

Dalla pista di Lexington, la località del Mid-Ohio in cui si è svolta la prova, non è mancata l’incertezza con la Cadillac #31 di Nasr/Derani e le Mazda che hanno cercato in tutti i modi di impensierire le due vetture del ‘Capitano’. L’equipaggio composto da H. Castroneves / R.  Taylor #7 e la vettura #6 di J. Montoya/D. Cameron hanno dettato il passo per l’intera corsa con la #6 che sembrava la favorita per strappare il successo. I campioni in carica della serie hanno commesso alcuni errori di troppo che hanno compromesso il risultato finale.

A vincere è stata la gemella #7 che per la terza volta consecutiva si impone in questo 2020 in un tracciato che dal 2018 ha sempre visto una vittoria da parte delle Acura. Secondo posto per la già citata #31 davanti alla Cadillac #10 di Briscoe/van der Zande (WTR).

Nuova doppietta per Corvette in GTLM, Lexus svetta in GTD

La battaglia non c’è mai stata nella classe GTLM. Senza le Porsche, assenti per i problemi legati al Coronavirus dei piloti che hanno partecipato alla 24h di Le Mans, le vetture americane hanno dominato la scena con la #3 e la #4. Antonio Garcia e Jordan Taylor consolidano la loro leadership in campionato con il quarto successo in sette gare. Secondo posto per O. Gavin / T. Milner sulla C8. R #4 davanti alla BMW di B. Spengler/De Phillippi #25.

Dopo la batosta della 6h di Road Atlanta, Lexus torna a vincere in classe GTD con la coppia Telitz /Hawksworth #14. Il duo dell’AIM VASSER SULLIVAN ha dominato la scena grazie anche ai problemi accusati dall’Acura #86 di M. Farnbacher/McMurry. I campioni in carica e leader della stagione in corso hanno completato al quinto posto una competizione che fino a metà prova era nelle loro mani. Ricordiamo infatti che la GT3 del Meyer Shank Racing w/Curb-Agajanian ha perso ogni occasione di vittoria in seguito ad un contatto con la McLaren del Compass Racing, auto che ha spinto nella ghiaia di curva 1 l’Honda #86.

G. Robinson/Aschenbach riportano la Mercedes del Riley Motorsport sul secondo gradino del podio davanti alla Porsche #16 di Hardwick/Long del Wright Motorsport. Da sottolineare l’assenza alla tappa in Mid-Ohio del Paul Miller Racing (Lamborghini) e di Scuderia Corsa (Ferrari), due formazioni spesso protagoniste in GTD.

Prossimo round dell’IMSA al Charlotte Roval, la pista ricavata all’interno del prestigioso catino da un miglio e mezzo che sorge in North Carolina. La tappa, indetta per l’11 di ottobre, sarà riservata esclusivamente alle GT come accaduto in Virgina.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.