IMSA

Tutto è pronto per il Grand Prix at Michelin Raceway Road Atlanta, sesto round stagionale per quanto riguarda l’IMSA WeatherTech SportsCar Championship (WTSC). Per la prima volta la serie statunitense riservata alle GT ed ai prototipi si prepara a vivere una competizione di 6h nel bellissimo impianto georgiano. L’evento è il recupero della 6 Ore di Watkins Glen, corsa che in questo 2020 non si disputerà in seguito all’emergenza sanitaria. Ricordiamo che questa tappa di settembre non sostituisce la prestigiosa Petit Le Mans, gara di 10h che si corre annualmente nel mese di ottobre a Road Atlanta.

A differenza di quanto accaduto in Virginia nell’ultimo round disputato, in Georgia ci saranno in pista anche le LMP2 e le DPi, la classe regina dell’IMSA WTSC. Dopo il successo di Road America (Wisconsin) dell’Acura #7 di Castroneves/R. Taylor, la Cadillac #10 del WTR di van der Zande/Briscoe guida la classifica con sei punti di margine sulla coppia Barbosa/Bourdais #5. La vettura del JDC-Miller MotorSports cerca il primo successo stagionale dopo aver ottenuto tre podi nelle prime quattro competizioni. Cadillac resta l’auto favorita in un week-end dove non possiamo dimenticare il terzetto di Action Express #31, composto da Albuquerque/Derani/Nasr.

Acura e Mazda si contendono il successo, ma la lunga distanza della manifestazione in programma potrebbe essere un problema per queste due DPi. La formazione di Roger Penske (Acura) conferma le coppie Castroneves/R. Taylor #7 e Cameron/Montoya #6, mentre le due Mazda si contenderanno il successo con Bomarito/Tincknell/Hunter-Reay #55 ed Jarvis/Nunez/Pla #77.

Corvette contro tutti in GTLM

La Corvette resta l’auto da battere nella GTLM. Nella classe regina delle GT, la casa di Detroit sta letteralmente dominando la scena con la nuova C8. R. Il nuovo gioiello di Chevrolet ha raccolto fino ad ora quattro vittorie nelle cinque competizioni svolte. Tre sono andate alla coppia Garcia/J. Taylor #3, mentre una al duo Gavin/Milner #4.

Porsche insegue le due Chevy che senza dubbio saranno rallentate dal Balance of Performance, la compensazione delle prestazioni. I campioni 2019 L. Vanthoor/Bamber #912 guidano l’armata della casa di Stocccarda, in pista anche con la coppia Tandy/Makowiecki #911. BMW ha dato spettacolo nelle ultime due tappe e sembra essere molto più competitiva rispetto al 2019. De Phillippi/Spengler #25 e Khron/Edwards #24 hanno sfiorato la vittorie a Road America ed al VIR. In entrambe le occasioni la M8 ha perso nelle fasi conclusive, ma resta da tenere d’occhio per la 6h di sabato. Ricordiamo infatti che la BMW ha siglato ad inizio 2020 la 24h di Daytona, unico evento endurance disputato fino ad ora.

Grand Prix at Michelin Raceway Road Atlanta, la sfida in GTD

Con ancora negli occhi la serratissima corsa al VIRginia International Raceway, lo spettacolo è assicurato nella 6h che ci apprestiamo a vivere nella classe GTD. Dopo le tre vittorie consecutive tra Daytona (Sprint) e Road America, Lexus ha ceduto dei pesanti punti nell’ultimo appuntamento. Il BoP ha rallentato la casa giapponese che attualmente condivide la leadership del campionato con l’Acura #86 di M. Farnbacher/McMurry. I campioni 2019 della categoria, affiancati nella seconda prova di durata della stagione dal giapponese Michimi, si preparano ad allungare in classifica sulla Lexus #14 di Hawksworth/Morad/De Queasada.

Dopo il ritorno in pista in occasione dell’ultima gara svolta, il Paul Miller Racing si appresta  per far bene nella seconda tappa endurance del 2020. I campioni 2018 della serie e vincitori lo scorso gennaio della 24h di Daytona con una Lamborghini Huracan GT3, si ripropongono al via con un terzetto formato da Snow/Sellers/Lewis. Attenzione come sempre alla BMW di Foley/Auberlen/Machavern, a segno nell’ultimo round.

La prova scatterà alle 15.35 di sabato 5 settembre e verrà trasmessa in diretta sul sito IMSA.com.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.