qualifiche 24 Ore Daytona
Foto: WTR twitter

Acura svetta nelle qualifiche della 24 Ore Daytona, prima prova dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. La gara odierna, disputata sulla distanza di 1h e 40, ha premiato la Albuquerque/Taylor #10 che settimana prossima scatterà dalla pole-position davanti alla Cadillac #5 di JDC-Miller e la vettura #48 di Chip Ganassi Racing. Lamborghini (TR3 Racing #63) primeggia in GTD PRO, Mercedes (Winward #57) dettano il passo in GTD.

DPI, qualifiche 24 Ore Daytona: Acura resiste a Cadillac e vince

L’ora e quaranta che per il secondo anno consecutivo ha stabilito la griglia di partenza della prima classica della stagione agonistica ha visto l’ottimo spunto da parte della Cadillac #05 del JDC-Miller Motorsports che ha tenuto la prima posizione sulla vettura #01 del Chip Ganassi Racing di Renger Van der Zande. 

L’ex portacolori di WTR ha chiuso preso il gap con il transalpino nell’infinito traffico del ‘World Center of Racing’. La sfida per la vittoria è entrata nel vivo dopo la prima sosta con l’Acura #60 di Shank Racing e la vettura #10 del WTR in lizza per la leadership provvisoria con la Cadillac #31 di Action Express e la già citata #5 con Richard Westbrook. 

Il britannico a perso il controllo delle operazioni nel secondo pit stop, più lungo di quello di Ricky Taylor #10 che ha potuto prendere il controllo delle operazioni. Gli ultimi minuti sono stati oltremodo interessanti con il portacolori di  JDC Miller MotorSports che si è messo all’inseguimento del vice-campione della serie.

Il finale è stato semplicemente incredibile con una lotta al vertice tra Westbrook e Taylor. L’americano ha tenuto a bada il rivale che ha provato un attacco disperato all’ultimo giro, una missione non riuscita. Westbrook, dopo aver toccato l’Acura #10, si è girato, ma è riuscito a gestire la seconda piazza sulla Cadilla #48 di Kobayashi/Johnson. 

LMP2: PR1/Mathiasen Motorsports controlla la corsa

PR1/Mathiasen Motorsports controlla la corsa con entrambe le auto gestendo al meglio il miglior crono di ieri. Ben Keating/ Scott Huffaker/Mikkel Jensen/Nico Lapierre partiranno settimana prossima dalla pole-position davanti alla vettura #11 di Jonathan Bomarito/Steven Thomas/Josh Pierson.

Terza posizione per René Rast/Ed Jones/Oliver Rasmussen/François Heriau (G-Drive Racing 68) davanti a Fabio Scherer/Andreas Fjordbach/Dennis Andersen/Nico Mueller (High Class Racing #20), equipaggio che scattava dalla terza piazza.

LMP3, qualifiche 24 Ore Daytona: Andretti mette tutti in riga

Andretti Autosports guiderà il gruppo settimana prossima alla Rolex 24. Jarrett Andretti/Josh Burdon/Gabby Chaves/Rasmus Lindh hanno beffato nell’ora e 40 di oggi la temibile Ligier di Joel Miller/Moritz Krantz/ Efrin Castro /Ayrton Original (Muehlner Motorsports America #6).

Giornata da dimenticare per Jon Bennett /Colin Braun/George Kurtz /Nic Jonsson ( CORE autosport #54) e Gar Robinson/ Felipe Fraga /Kay van Berlo/Michael Cooper (Riley Motorsports #74), equipaggi favoriti per il successo finale.

GTD PRO: Bortolotti vince la sfida contro le Porsche

Lamborghini conquista la gara di qualifica della Rolex 24 dopo una bellissima lotta con Porsche. Mirko Bortolotti, accompagnato questo fine settimana da Andrea Caldarelli/Marco Mapelli/Rolf Ineichen, regala al TR3 Racing la prima pole in IMSA.

La prima competizione della storia delle GTD PRO ha visto l’ottimo spunto di Pfaff Motorsports che ha preso subito il comando sulla vettura #2 di KCMG. Jaminet ha beffato nei primi metri Imperatori ed ha provato subito l’allungo sulla 911 GT3-R asiatica e sull’Aston Martin #23 dell’Heart of Racing del britannico Ross Gunn.

Tutto è cambiato negli ultimi minuti con Bortolotti che ha approfittato della lotta al vertice tra Nasr #9 e Piccariello #79 per recuperare il gap con le due auto tedesche. Primo posto per il trentino davanti a Cooper MacNeil /Matteo Cairoli / Julien Andlauer / Alessio Picariello ed a Matt Campbell/Mathieu Jaminet/Felipe Nasr.

GTD, qualifiche Rolex 24: Winward Racing al top

Mercedes domina la scena con Winward Racing. Russell Ward/Philip Ellis/Mikael Grenier/ Lucas Auer guideranno il gruppo settimana prossima davanti alla McLaren #69 di Crucial Motorsport con Paul Holton/ Lance Bergstein/ Jon Miller/ Patrick Gallagher e la Porsche #16 del Wright Motorsport con Trent Hindman/Jan Heylen/Zach Robichon/Richard Lietz.

Mercedes vs McLaren sin da subito in GTD con Russel Ward (Winward #57) che ha preso il comando delle operazioni sull’australiano Kenny Habul (Sun Energy 1 #75). Il vincitore dell’ultima Rolex 24 at Daytona ha provato ad allungare sulla McLaren #59 di Jon Miller (Crucial Motorsport), una missione riuscita.

Da evidenziare una brutta prestazione da parte BMW #96 di Turner Motorsports, auto che ha avuto un contatto nel road course con l’Aston Martin #27 di Heart of Racing. Week-end difficile per Bill Auberlen/Robby Foley/Michael Dinan/Jens Klingmann, favoriti per il successo finale.

L’appuntamento è ora per sabato prossimo quando scatterà la 60^ edizione della Rolex 24 at Daytona 2022

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.