Come già anticipato da numerosi rumors apparsi su internet prima del weekend di Austin, Sergio Perez ha annunciato tramite un comunicato che lascerà la scuderia Mclaren al termine della stagione. Il messicano farà spazio al campione della Formula Renault 3.5 Series Kevin Magnussen, figlio del ex pilota Jan Magnussen, annunciato oggi dalla scuderia di Woking. La McLaren ha infatti deciso di non esercitare l’opzione per rinnovare il contratto al pilota messicano anche per la prossima stagione, dopo un’annata con prestazioni altalenanti che non hanno convinto appieno i vertici della scuderia. Nel comunicato rilasciato, Checo non ha specificato i motivi del divorzio con la scuderia, limitandosi a ringraziare la Mclaren per l’opportunità data: “Prima di tutto, vorrei ringraziare la McLaren per avermi dato l’opportunità di correre con loro in questa stagione. E’ stato un onore per me essere in uno dei team più competitivi della categoria e non mi pentirò mai di essermi unito a loro. Ho sempre dato il massimo per il team e nonostante ciò non ho potuto ottenere quello che avrei voluto per questa storica scuderia.” Ora la priorità del pilota messicano è quello di assicurarsi un sedile per rimanere nel Circus anche nella prossima stagione, come riportato sempre nelle parole del pilota: “Nel frattempo, penserò al mio futuro per assicurarmi il miglior pacchetto possibile per lottare per la vittoria. Grazie alla McLaren e a tutti i suoi partner per questa stagione, potete essere certi che non mollerò mai”. Nel corso della conferenza stampa della Fia, Perez è comunque sembrato meno accondiscendente nei confronti del team, sottolineando di aver appreso della decisione soltanto pochi giorni fa, il che lo mette in una posizione di seria difficoltà in vista della prossima stagione. Con due gare alla fine e molti posti interessanti già assegnati per la stagione 2014, Checo dovrà puntare sul sedile della Force India o cercare di ritornare in Sauber, scuderia dove ha debuttato e ottenuto i primi piazzamenti a podio in carriera.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.