Tutto è bene quel che finisce bene alla Spa 24h. Un brutto incidente ha condizionato i primi giri della 24h di Spa-Francorchamps, terza prova del GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup. 

All’uscita dell’Eau Rouge-Raidillon quattro auto sono finite contro le barriere provocando un lunghissimo FCY e l’apprensione di tutto il pubblico. Tutto è nato da un errore della Lamborghini #114 dell’Emil Frey Racing del britannico Jack Aitken che, dopo aver preso il muro di protezione, è finita in mezzo alla pista.

Il pilota inglese è stato colpito dal teammate Franck Perera (Lamborghini Hurcan/Emil Frey #163) che non ha potuto evitare l’impatto. La stessa sorte ha toccato il francese Kevin Estre (Porsche/Rutronik Racing #21) ed il nostro Davide Rigon (Ferrari/Iron Lynx #71).

L’impatto è stato violento, ma fortunatamente tutti i piloti non sono a rischio di vita. Kevin Estre e Franck Perera sono tornati tranquillamente ai box, mentre Davide Rigon e Jack Aitken sono stati portati in ospedale per degli ulteriori accertamenti.

La prova è stata neutralizzata per circa 1h, una fase che ha preceduto l’ingresso della Safety Car e l’arrivo della pioggia che ha cambiato le carte in tavola. La gara è incerta in quel di Spa-Francorchamps in quella che è la più importante competizione riservata alle GT3 al mondo.

Al comando, dopo le prime tre ore di gara, c’è l’Audi di Robin Frijns/Dennis Lind/Nico Müller WRT/Audi #37). Seconda posizione per la Porsche di Maxime Martin/Laurens Vanthoo/Nick Tandy (KCMG #47) davanti alla McLaren di Rob Bell/Ben Barnicoat/Oliver Wilkinson (JOTA #38).

Luca Pellegrini

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.