La Ferrari #51 di AF Corse vince la 1000km del Paul Ricard e regala ad Alessandro Pier Guidi il titolo del GT World Challenge Europe Endurance Cup. L’ultima emozionante prova della prestigiosa serie europea riservata alle GT3 ha regalato moltissime emozioni e colpi di scena. La Rossa del nostro connazionale, accompagnato per l’occasione da Tom Blomqvist e da Come Ledogar, ha preso il comando nell’ultima ora e non ha più ceduto la prima posizione.

Per la Ferrari si tratta della prima vittoria assoluta nella classifica endurance del GT World Challenge Europe Powered by AWS, un risultato meritato al termine di una stagione quasi perfetta. La 488 GT3 #51 ha tenuto testa alla Porsche #12 di Campbell/Pilet/Jaminet (GPX Racing), a lungo al comando della competizione nell’arco della sei ore. Terzo posto conclusivo e primo podio stagionale per la Lamborghini #63 di FFF Racing di Caldarelli/Mapelli/Lind, dominatori dell’Endurance Cup 2019.

Nonostante l’incredibile rimonta, Sven Mueller, Christian Engelhart  e Matteo Cairoli non riescono a conquistare il titolo endurance. Il trio di casa Porsche (Dinamic #54) ha chiuso la stagione al decimo posto, un risultato che vale la terza posizione al termine dei quattro appuntamenti di durata alle spalle della già citata Porsche #12 di GPX Racing.

Timur Boguslavskiy vince il GT World Challenge

L’ultimo appuntamento stagionale, come successo in occasione cella 24h di Spa dello scorso ottobre, tradisce la Mercedes #88 dell’AKKA ASP. La formazione francese, al comando dell’Endurance Cup e della classifica combinata, ha subito un problema nella fase centrale ed ha completato la stagione al 18° posto. Marcello/Buhk/Boguslavskiy escono sconfitti dal Paul Ricard dopo una bellissima stagione.

L’unico a festeggiare russo Timur Boguslavskiy si ‘consola’  con la corona più importante, la classifica che somma i punti della classifica Sprint ed Endurance. Il quarto posto finale di  Charles Weerst e Dries Vanthoor, unici rivali di impensierire il 20enne di casa AKKA ASP, non è bastato per il successo. Serviva infatti un secondo posto all’Audi #32 per aggiudicarsi il campionato, perso per solo nove punti.

Paul Ricard: Lamborghini vince in Silver, Aston Martin in Pro-Am

Frederik Schandorff, Alex MacDowall e Patrick Kujala regalano a Barwell Motorsport il titolo in Endurance nella Silver Cup. Il trio #78, in pista con una Lamborghini Huracan GT3, termina il campionato con una bellissima vittoria sulla Lexus del Tech 1 Racing di Neubauer/Buret/Panis e sulla Mercedes #5 del HRT di Beretta/Haupt/Afanasiev.

Con un sorpasso all’ultimo decisivo stint, il tedesco Marvin Kirchhofer regala all’Aston Martin del Garage 59 #188 il titolo Endurance nella classe PRO-Am. Il sostituto dello scozzese Jonny Adam, impegnato in Bahrain con TF Sport, permette a Chris Goodwin ed a Alexander West di vincere la 6h del Paul Ricard e vincere il campionato sulla Ferrari #52 del Tempesta Racing di Froggatt/Hu/Cheever III. I campioni della classifica combinata e della Sprint Cup completano la manifestazione transalpina al terzo posto alle spalle delal Lamborghini #77 Machitski/Collard/Mitchell.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.