Valentino Rossi
Foto. GTWC Europe

Valentino Rossi ha debuttato domenica nel Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup. Il ‘Dottore’, accompagnato da Frédéric Vervisch/Nico Müller, ha concluso al 17mo posto perdendo di fatto due posizioni rispetto al piazzamento delle qualifiche.

Il #46 del gruppo ha disputato il secondo stint della corsa, il più complesso per certi versi con una lunga bandiera gialla che ha caratterizzato il finale. Questa situazione ha portato tutti a fermarsi in occasione dell’apertura della finestra per l’ultimo pit di giornata, una fase difficile che ha condannato la R8 GT3 di WRT.

L’errore della leggenda del Motomondiale deve esser preso con le dovute cautele, non è per nulla facile trovare il proprio posto con ben più di 20 auto contemporaneamente presenti nella stretta pit lane dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Guardiamo, invece, al passo gara dell’alfiere di Audi, un ritmo di pochi decimi superiore a quello di Mueller che ha aperto le danze. Il pilota di Rosberg per il DTM non ‘staccato’ il proprio teammate che guarda con impazienza alle prossime gare, le sensazioni sono sicuramente buone e per la Sprint Cup le chance per primeggiare si alzano notevolmente.

Valentino Rossi, una Sprint Cup che fa sognare

In una prova svolta in condizioni ‘normali’, con poche interruzioni, Rossi ha la possibilità di ben figurare, l’esempio della vittoria sfiorata nella prova di Brands Hatch da JOTA dello scorso anno è da studiare attentamente. La formazione britannica arrivò ad un passo dal conquistare il successo, una missione non riuscita in seguito ad un incidente nel finale nel secondo settore.

Misano Adriatico aspetta con ansia Valentino che ora dovrà affrontare la già citata pista inglese a maggio per il primo atto della Sprint Cup. Tutto sarà differente, si passerà meno tempo in auto, ma vi saranno anche degli avversari che non sono quelli dell’Endurance Cup che senza dubbio è una delle poche realtà al mondo ad avere un livello così alto di competitors.

Assegnate voi un voto a Valentino Rossi, promosso a pieni voti per quanto ci riguarda. Il margine di crescita è senza dubbio notevole, WRT è senza dubbio una delle migliori realtà per migliorare ed avvicinarsi ad un posto fisso nella Top10.

Da Imola – Luca Pellegrini 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.