Il weekend di Abu Dhabi rappresenta la sfida decisiva non soltanto per l'assegnazione del titolo iridato in Formula 1, ma anche per quanto riguarda le categorie propedeutiche che accompagnano il Circus. Nella fattispecie, la GP3 Series vede ancora ben tre piloti in lizza per il successo finale, due dei quali fanno parte della Ferrari Driver Academy. Charles Leclerc si presenta in vetta al campionato dall'alto dei suoi 202 punti, forte di un margine di 29 lunghezze su Alex Albon (suo compagno di colori nel team Art GP) e 45 nei confronti di Antonio Fuoco, anch'egli facente parte del programma per giovani piloti della scuderia di Maranello.

Il talentuoso monegasco sembra dunque avere tutte le carte in regola per poter guardare con ottimismo all’ultimo impegno stagionale, anche se in una categoria incerta ed equilibrata come la GP3 i valori rischiano costantemente di disattendere le aspettative. Alla vigilia della giornata di prove, abbiamo scambiato alcune impressioni con il leader del campionato nel paddock di Abu Dhabi: ” Sono tranquillo, mi sento pronto per affrontare questo fine settimana nel migliore dei modi, sappiamo di essere competitivi e ce la giocheremo fino in fondo. Pressione? Non direi, di certo è normale avere un pizzico di tensione per una gara dove ci giochiamo tutto, ma sono fiducioso e cercherò di fare il massimo”.

A proposito della scelta di voler rinunciare a scendere in pista con la Haas nelle FP1, al fine di concentrarsi totalmente sulla propria battaglia al titolo, Charles ha così commentato: “E’ vero, abbiamo preso questa decisione per cercare di convogliare tutte le energie in un’unica direzione, anche se a dire la verità sarebbe stato praticamente impossibile fare entrambe le cose per via degli orari che in questo weekend variano rispetto al solito”.

A proposito del rapporto con gli altri due contendeti al titolo, il monegasco si è così espresso: “Conosco entrambi molto bene, soprattutto Antonio visto che praticamente condividiamo tutte le giornate alla Ferrari Driver Academy. Ho un ottimo rapporto con lui esono molto contento di potermi battere con due piloti di questo livello”. 

A proposito di Fuoco, in molti danno la coppia dei giovani membri del vivaio Ferrari destinata a ricomporsi il prossimo anno tra le fila del team Prema in GP2: “Non so ancora con esattezza cosa farò il prossimo anno – ha confidato Leclerc – con ogni probabilità sarò al via in GP2 ma preferisco per il momento rimanere concentrato sulla conquista del titolo. Al 2017 inizieremo a pensarci a partire dalla tre giorni di test che svolgeremo sempre qui la prossima settimana”.

Da Abu Dhabi – Marco Privitera

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.