A cinque settimane di distanza dal primo appuntamento stagionale, andato in scena sul circuito di Sakhir, torna in pista la Gp2 Series per il primo evento in terra europea. Dopo i successi conquistati da Stoffel Vandoorne e Jolyon Palmer in Bahrain, piloti e team hanno avuto il tempo di analizzare quanto avvenuto all’esordio in campionato, in maniera tale da potersi preparare al meglio per il week-end di Barcellona. Tra coloro che meditano un pronto riscatto dopo un avvio di stagione difficile, vi è sicuramente Raffaele Marciello. Il nostro portacolori, pilota della Racing Engineering e membro del Ferrari Driver Academy, ha dovuto fare i conti con un esordio decisamente in salita in occasione del proprio debutto nella categoria cadetta. Reduce dalla vittoria nel campionato europeo di Formula 3, il pilota di origini campane ha dovuto fare i conti con una realtà per lui completamente nuova, dopo aver comunque ben impressionato nel corso dei test invernali.

Sul sito ufficiale della propria scuderia, Marciello ha confidato sensazioni ed obiettivi in vista della seconda prova stagionale: “La differenza tra qui e il Bahrain è che a Sakhir avevo avuto modo di testare la vettura nel corso dei test invernali. Qui invece ho girato solo con la World Series, il che potrebbe rendere qualifiche e gara un po’ più difficili per me. Ma la nostra macchina è veloce e conosco la pista, per cui ciò non dovrebbe rappresentare un problema”. A proposito delle caratteristiche tecniche del circuito, il pilota italiano dichiara: “Barcellona rappresenta una sfida piuttosto impegnativa, l’asfalto è davvero duro per le gomme. A parte questo, è una pista nella quale è difficile superare, perché nonostante sia abbastanza lunga, non presenta rettilinei particolarmente lunghi: la qualifica sarà quindi fondamentale”. Un appuntamento dal quale Marciello si aspetta di ottenere comunque le prime soddisfazioni in Gp2: “Sicuramente potremo essere veloci. Le mie aspettative per questo week-end non sono cambiate dopo il Bahrain. Punto a finire entrambe le gare nella top 5 e per farlo darò tutto me stesso”.

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.