Nonostante l’anno sia appena iniziato, molte categorie sono già al lavoro per ripartire, tra cui anche la GP2 Series. Costantemente in cerca di nuovi talenti da lanciare alla volta della Formula 1, questo campionato risulta sempre ricco di emozioni, ed anche in vista della prossima stagione le novità non sembrano di certo essere poche. Proprio nell’ultimo periodo, sono state molte le mosse di mercato attuate dai vari team della categoria, alcuni dei quali hanno già ufficializzato le proprie line up per il 2017.

 

Già in occasione dei test post stagionali di Abu Dhabi, la scuderia campione Prema ha annunciato i suoi piloti, ufficializzando una coppia completamente nuova. Non potendo ovviamente schierare il campione in carica Pierre Gasly, alla fine la squadra italiana ha deciso di cambiare completamente rotta e di puntare su due rookies, entrambi provenienti dalla GP3. Il primo è Charles Leclerc, campione in carica della serie propedeutica e pilota di scuola Ferrari, che quindi potrà subito dimostrare il suo talento al volante di una delle vetture più competitive del lotto. Ad affiancare il francese ci sarà Antonio Fuoco, anch’egli proveniente dalla Ferrari Driver Academy e protagonista in GP3, dove ha chiuso al terzo posto nel 2016.

Anche la Racing Engineering ha optato per una nuova coppia e prima della fine dello scorso anno solare ha annunciato i suoi due piloti. Saranno infatti lo svedese Gustav Malja e lo svizzero Louis Deletraz ad occupare i sedili del team spagnolo. Lo svizzero, dopo la piccola esperienza avuta già nel corso dell’ultimo appuntamento 2016, si metterà alla prova nella sua prima stagione completa da titolare, dopo essere stato fino all’ultimo in lotta nel 2016 per la conquista del titolo in Formula V8 3.5.

L’unica altra ufficialità al momento riguarda il team MP Motorsport, che ha ingaggiato il giovane pilota Red Bull Sergio Sette Camara, undicesimo classificato nel campionato Formula 3 europea e terzo nell’importante appuntamento di Macao. Fin qui i posti occupati per il 2017 non sono molti, ma tanti potrebbero già essere svelati nei prossimi giorni, in quanto molte trattative sono in fase di definizione.

Ad esempio, in casa ART Grand Prix appare scontata la conferma di Nobuharu Matsushita, mentre Sergey Sirotkin, reduce da un’annata altalenante, dovrebbe lasciare la categoria ed è in trattativa anche con Renault per un posto da terzo pilota nella massima categoria. In ogni caso, il sostituto del russo sarà Alexander Albon, vicecampione in carica della GP3 Series. Per quanto riguarda DAMS, al fianco del confermato Nicholas Latifi arriverà il talentuoso britannico Oliver Rowland, reduce da una buona annata con MP Motorsport.

Altra squadra pressoché definita è Arden, con Sean Gelael a un passo dall’ingaggio per via dell’acquisizione del team da parte dello sponsor di proprietà del padre, e Norman Nato molto vicino alla firma del contratto. Il francese in questo caso ha battuto la concorrenza di Luca Ghiotto, il quale aveva già guidato per il team nel corso degli ultimi test a Yas Marina. Il vicentino è al lavoro per raccogliere il budget necessario per disputare la sua seconda stagione nella serie, nel tentativo di confermare quanto di buono messo in mostra nella sua prima annata con Trident.

Non sarà invece della partita Raffaele Marciello. Dopo tre stagioni nella categoria, Lello sarebbe in partenza verso le ruote coperte, con l’obiettivo di costruirsi una carriera da pilota professionista. Viene così a liberarsi un posto in Russian Time, che dovrà trovare quindi un pilota da affiancare ad Artem Markelov.

In attesa di conoscere tutti i ventidue piloti che parteciperanno alla prossima stagione di GP2, si iniziano a fare già i primi nomi dei pretendenti al titolo: al momento tutto lascia immaginare ad una replica della lotta interna in casa Prema con Leclerc e Fuoco, già in battaglia lo scorso anno in GP3, ma il 2017 promette di regalare grande equilibrio e spettacolo.

Carlo Luciani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.