Nico Rosberg ha conquistato il Gran Premio di Gran Bretagna, ottava prova del Mondiale di Formula 1 2013. Il tedesco della Mercedes ha così bissato il successo ottenuto a Montecarlo, conquistando la terza affermazione in carriera al termine di una gara imprevedibile e ricca di colpi di scena. Rosberg ha preceduto sul traguardo per soli 0″7 la Red Bull di Mark Webber, mentre sul terzo gradino del podio è giunto Fernando Alonso, al termine di una gara tutta in salita. Quarto posto per l’idolo locale Lewis Hamilton, rallentato da una foratura nelle fasi iniziali quando si trovava al comando, mentre a punti sono finiti anche Raikkonen, Massa, Sutil, Ricciardo, Di Resta e Hulkenberg. Fuori gara il leader della classifica Sebastian Vettel, fermato da un problema al cambio a dieci giri dal termine: il tedesco vede così avvicinarsi in Classifica Piloti Alonso a 21 punti e Raikkonen a 32. La gara è stata caratterizzata da ben cinque forature, che hanno coinvolto rispettivamente Hamilton, Massa, Vergne, Gutierrez e Perez: quattro di esse si sono verificate sulla posteriore sinistra, con i numerosi detriti che hanno costretto la Direzione Gara ad azionare la Safety Car per permettere ai commissari di ripulire la pista. Si attende ora un riscontro dalla Pirelli sulle cause che hanno provocato una simile situazione, francamente mai registratasi prima d’ora con una tale frequenza: un problema al quale si dovrà al più presto trovare un rimedio per evitare il ripetersi di episodi in grado da mettere a repentaglio la sicurezza dei piloti. La vettura di sicurezza è poi rientrata in pista al giro 41, in seguito al ritiro di Vettel, proprio nel momento in cui i team si accingevano a far rientrare i piloti per la terza sosta: una situazione che non ha fermato la rimonta furiosa nel finale di Alonso ed Hamilton, i quali sono rinvenuti a suon di sorpassi nel rush finale degli ultimi sette giri successivi al restart. Una gara assolutamente emozionante, dunque, che da un lato riapre la corsa al Titolo ma che dall’altro non mancherà di fare discutere nel dopo-gara soprattutto per i cedimenti verificatisi sulle gomme Pirelli: da non dimenticare che la Casa milanese aveva approntato già da diverse settimane delle nuove mescole, poi finora mai fatte debuttare per la mancata unanimità raggiunta da parte dei team. Le polemiche non mancheranno.

Classifica finale Gp Gran Bretagna 2013

1. Rosberg Mercedes 1h32:59.456

2. Webber Red Bull-Renault + 0.765

3. Alonso Ferrari + 7.124

4. Raikkonen Lotus-Renault + 7.756

5. Hamilton Mercedes + 11.257

6. Massa Ferrari + 14.573

7. Sutil Force India-Mercedes + 16.335

8. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 16.500

9. Di Resta Force India-Mercedes + 17.993

10. Hulkenberg Sauber-Ferrari + 19.700

11. Maldonado Williams-Renault + 21.100

12. Bottas Williams-Renault + 25.000

13. Button McLaren-Mercedes + 25.900

14. Gutierrez Sauber-Ferrari + 26.200

15. Pic Caterham-Renault + 31.600

16. Bianchi Marussia-Cosworth + 36.000

17. Chilton Marussia-Cosworth + 1:07.600

18. van der Garde Caterham-Renault + 1:07.700

19. Grosjean Lotus-Renault + 1 lap

Fastest lap: Webber, 1:33.401

Not classified/retirements:

Perez McLaren-Mercedes 47

Vettel Red Bull-Renault 42

Vergne Toro Rosso-Ferrari 36

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.