Dopo la sessione mattutina, caratterizzata dalle condizioni mutevoli dell’asfalto di Montreal dopo la pioggia caduta nella fase iniziale, la seconda ora e mezza di prove libere del Gp Canada ha potuto svolgersi quasi interamente su pista asciutta. Le varie scuderie ne hanno quindi approfittato nel tentativo di recuperare il tempo perduto al mattino, concentrandosi sulle prove di gomme e di nuovi componenti aerodinamiche. Alla fine il più veloce è risultato Fernando Alonso su Ferrari, il quale ha ottenuto la migliore prestazione girando in 1’14″818, oltre 6″ più veloce del tempo fatto registrare in mattinata da Paul Di Resta. Ma ciò che colpisce di più, dando una sguardo alla lista dei tempi, è lo scarto minimo che separa i piloti in pista, con i primi tredici racchiusi nello spazio di un secondo. Sono stati quindi soltanto dodici i millesimi che hanno separato l’asturiano da Lewis Hamilton, il quale ha preceduto Grosjean, Webber, Rosberg, Massa e Vettel, tutti a meno di mezzo secondo dalla vetta. Se la Mercedes non è sembrata dunque la monoposto imbattibile recentemente vista sul giro singolo, Ferrari e Red Bull sembrano essere favorite sul passo gara, anche se la maggior parte delle risposte si avrà nella terza e conclusiva ora di prove libere. Fernando Alonso ha così commentato la prima giornata di prove: “È stato un venerdì atipico, influenzato da condizioni meteo estremamente variabili. Non siamo riusciti a completare il programma perché al mattino la pista era bagnata e solo domani sapremo se gli aggiornamenti testati qui hanno portato ad una reale evoluzione, era molto importante provarli come era importante provare i nuovi pneumatici Pirelli. Io e Felipe abbiamo fatto scelte diverse sul long run ed anche per questo motivo occorrerà attendere l’esito delle qualifiche per saperne di più. L’unica cosa certa è che dobbiamo essere perfetti nelle nostre scelte, perché come abbiamo visto oggi sul giro pulito molto dipende dal momento in cui prendi una decisione e da come sono le condizioni della pista in quel momento. Mi aspetto un weekend molto complicato, perché il meteo rimarrà variabile fino a domenica e sarà difficile interpretare l’aderenza sia in qualifica che in gara”.

Pos Pilota Team Tempo Gap Giri
1. Fernando Alonso Ferrari 1m14.818s 48
2. Lewis Hamilton Mercedes 1m14.830s + 0.012s 45
3. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m15.083s + 0.265s 40
4. Mark Webber Red Bull-Renault 1m15.212s + 0.394s 46
5. Nico Rosberg Mercedes 1m15.249s + 0.431s 46
6. Felipe Massa Ferrari 1m15.254s + 0.436s 43
7. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m15.280s + 0.462s 41
8. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m15.396s + 0.578s 43
9. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m15.422s + 0.604s 29
10. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m15.566s + 0.748s 38
11. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m15.599s + 0.781s 35
12. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1m15.661s + 0.843s 39
13. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m15.855s + 1.037s 22
14. Pastor Maldonado Williams-Renault 1m16.319s + 1.501s 46
15. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m16.351s + 1.533s 38
16. Valtteri Bottas Williams-Renault 1m16.374s + 1.556s 40
17. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1m16.475s + 1.657s 45
18. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 1m16.929s + 2.111s 35
19. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1m17.070s + 2.252s 41
20. Charles Pic Caterham-Renault 1m17.236s + 2.418s 35
21. Max Chilton Marussia-Cosworth 1m17.888s + 3.070s 45
22. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1m18.392s + 3.574s 39

– AddThis Button BEGIN –>

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.