Una fase di gara della FX3 a Modena
Una fase di gara della FX3 a Modena - Ph. Signori

Le emozioni non sono di certo mancate sull’autodromo di Modena, dove è andato in scena il terzo Formula X Racing Weekend della stagione. Il prestigioso contenitore agonistico ha infatti regalato spettacolo grazie alle sedici gare disputatesi sul tracciato che sorge nel cuore della Motor Valley, con ben nove categorie in pista ed un totale di oltre 140 iscritti ai nastri di partenza. Un appuntamento che ha riscosso un grande successo di pubblico in televisione e sul web, grazie alle dirette andate in onda su MS Motor TV e i canali Social del campionato.

A tenere banco, nelle giornate di Sabato 15 e Domenica 16 Maggio, sono state le monoposto Predator’s con i campionati FX3 ed il Trofeo Predator’s. Oltre ad esse le ruote coperte grazie ai campionati FX ATCC, Trofeo Super Cup, RS Challenge e GT National Cup, insieme alle storiche vetture di Formula Class Junior e Formula Classic. Un pieno di adrenalina che ha riservato continui colpi di scena e iniziato a delineare i valori in campo anche nelle classifiche dei vari campionati. Ciò in vista del prosieguo della stagione che vedrà le gare del Formula X Racing Weekend protagoniste sui principali autodromi nazionali.

PREDATOR’S PROTAGONISTE

FX3. Perentoria doppietta di Andrea Bodellini nella categoria riservata alle performanti Predator’s PC015. Il giovane portacolori del New Team Racing ha dominato la scena dopo aver conquistato la pole position in qualifica, consolidando la sua posizione di leader al vertice della classifica. Alle sue spalle la battaglia per il podio è stata apertissima, con Davide Critelli che ha preceduto Lyle Schofield in gara-1. Proprio l’irlandese si è confermato al terzo posto anche nella seconda manche, questa volta però sopravanzato da Francesco Atzori. La sfida nella classifica AM ha visto prevalere Maurizio Giberti in ambedue le occasioni. Davide Fanton e Michele De Matteis sono saliti sul podio in gara-1. Nella seconda prova alle spalle del portacolori Newman Team si sono piazzati lo stesso De Matteis e Andrea Gilardoni. Infine, doppio centro per Erik Bussolino nella graduatoria PC015H.

TROFEO PREDATOR’S. E’ stato un fine settimana decisamente positivo per Niccolò Bettini, per due volte sul gradino più alto del podio al proprio esordio nella categoria. Per il toscano la vita non è stata comunque facile, vista la bagarre andata in scena in entrambe le manche. Mauro Valentini e il poleman Luca Vanzetto  si sono piazzati immediatamente alle sue spalle in gara-1, con la seconda prova che ha invece visto lo stesso Vanzetto cogliere la piazza d’onore davanti a Fabio Daminato. Quest’ultimo ha così conservato la leadership nella graduatoria assoluta. La classifica riservata alle Predator’s PC010 ha invece registrato il trionfo di Andrea e Matteo Zaniboni, abili ad imporsi davanti a Lorenzo Cossu e Antonio Faragasso in gara-1. Andrea Raiconi e lo stesso Faragasso sono poi saliti sul podio della seconda manche.

Andrea Bodellini mattatore nella FX3
Andrea Bodellini mattatore nella FX3

RUOTE COPERTE: DOPPIETTA DI NASKA TRA LE LEGENDS

FX ATCC. Due schieramenti ricchi e variegati hanno contraddistinto il secondo round della serie riservata alle vetture Turismo, ancora una volta confermatasi una solida realtà nell’ambito del Formula X Racing Weekend. Nella Prima Divisione, Denis Babuin si è confermato assoluto protagonista al volante della Seat Leon Cupra del Bolza Corse, bissando il successo di Varano e precedendo in entrambe le occasioni la Peugeot 308 del duo composto da Massimo Arduini e Giuseppe Bodega. Sul terzo gradino del podio ha invece terminato Giovanni Tagliente, mentre i successi di classe sono andati a Mamo Vuolo (BMW M3) e Lorenzo Semprini (Porsche Cayman GT4).

La Seconda Divisione ha registrato l’affermazione della Spice-X di Corrado Cusi in gara-1 e della Fiat X 1/9 di Lorenzo Paoloni in gara-2, entrambi facenti parte della classe E2. Claudio Cappai si è aggiudicato il terzo gradino del podio nell’assoluta svettando nella classe D. Con il medesimo piazzamento, nella seconda manche Silvano Bolzoni ha primeggiato nella RS Trophy davanti a Borgna (al top in gara-1) e Verdi. Maurizio Fumi e Gianpiero Fornara si sono infine aggiudicati le classe E e F,rispettivamente al volante di Peugeot 106 e Renault Clio.

LEGENDS CARS ITALIA. Ben venticinque vetture hanno dato vita a due manche ricche di bagarre ed emozioni. Alberto Naska si è reso autore di un doppio successo ed in grado di allungare la sua striscia vincente. Alle sue spalle gli avversari non hanno comunque concesso tregua al popolare youtuber, con Luca Ferrario e Simone Borghi che si sono alternati sul secondo gradino del podio. Quest’ultimo ha impreziosito il proprio week-end anche con la terza posizione conquistata nella prima manche. A togliersi la soddisfazione di centrare il terzo gradino del podio in gara-2 è stato Davide Merli. L’ex-campione di sci Kristian Ghedina ha chiuso le due manche cogliendo un 11° e un 8° posto sotto la bandiera a scacchi.

Alberto Naska guida il gruppo delle Legends
Alberto Naska guida il gruppo delle Legends

LE SUPPORT RACES

FORMULA CLASS JUNIOR. Uno schieramento in versione “sold-out” ha caratterizzato il terzo appuntamento stagionale. Annalaura Galeati e Marco Visconti che si sono aggiudicati le due manche in programma. La giovane romagnola del team Imola Motorsport, dopo aver conquistato la pole position, si è imposta in gara-1 precedendo Fabio Contini e Gianluca Giorgi. Visconti e Nicolò Pavoni si sono piazzati al top rispettivamente nelle classi Gold e Silver. Nella seconda manche, un’appassionante sfida ha visto prevalere Marco Visconti nei confronti della SuperJunior di Massimiliano Vichi. Pavoni nuovamente terzo ed ancora in grado di svettare nella Silver.

GT NATIONAL CUP. Nel secondo appuntamento dedicato al monomarca organizzato dal team Tecnosport, Carmine Alfano è riuscito a svettare in gara-1 davanti alle altre Cayman di Maurizio Goia e Claudio Cappelli. Il vincitore della prima manche è poi uscito di scena nelle prime battute della seconda prova in seguito ad un contatto. Claudio Cappelli ha quindi sotto la bandiera a scacchi nei confronti di Gioia e della “guest star” Davide Cironi.

FORMULA CLASSIC. Nel terzo appuntamento stagionale riservato alle monoposto storiche, a recitare il ruolo di mattatore è stato Giovanni Giordano al volante della Formula Abarth. Quest’ultimo ha preceduto Niccolò Colussi (autore della pole position in qualifica) e Luca Spoggi.

La diretta dell’evento, andata in onda su MS Motor TV (canale 813 Sky), sui canali Social del campionato e su LiveGP.it (official media partner della serie) ha tenuto banco per quasi quindici ore complessive nell’arco di due giornate. Ben nove le telecamere presenti in pista.

Da segnalare anche il nuovo format ‘Paddock Live’, l’appuntamento che ha visto i piloti protagonisti del week-end intervistati nella prestigiosa hospitality della Formula X Italian Series.

Il calendario prevede ora l’appuntamento con il round di Vallelunga. Una sfida che avverrà nel fine settimana del 12/13 Giugno con la presenza in pista della TopJet FX2000 Formula Trophy e degli altri principali campionati.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.