bird
Sam Bird approda in Jaguar

Sempre in movimento il mercato della Formula E. Dopo aver confermato i sedili per la stagione in corso, infatti, la Jaguar inizia a guardare al futuro ed ingaggia Sam Bird. Il pilota britannico, in forza al team Virgin, a partire dalla prossima stagione sarà il compagno di squadra di Mitch Evans.

Una nuova avventura dunque per Bird, che va a lasciare il team che lo vede protagonista ormai dal 2014. Sicuramente un bel colpo da parte di Jaguar, che a partire dalla Season 7 potrà puntare su una coppia di piloti di un certo livello. Bird infatti non ha bisogno di presentazioni, essendo uno dei principali protagonisti della Formula E degli ultimi anni. D’altro canto anche Evans vanta un buon curriculum nella serie elettrica ed attualmente è in lotta per il titolo trovandosi al secondo posto nella classifica piloti.

UNA NUOVA AVVENTURA

Soddisfazione da parte del nuovo pilota Jaguard Sam Bird: “Non vedo davvero l’ora che cominci un nuovo capitolo della mia carriera in Formula E con la Panasonic Jaguar Racing. Ho visto la crescita e i progressi di Jaguar nella serie e sono molto orgoglioso di guidare per un iconico marchio britannico con un DNA da corsa di tale successo e di unirmi a un incredibile elenco di piloti che hanno corso per questa casa. Sono incredibilmente affamato e credo che insieme a Mitch possiamo ottenere grandi risultati per la squadra e per noi stessi. Voglio ringraziare Envision Virgin Racing per tutto ciò che abbiamo realizzato insieme e augurare loro un buon futuro. Dopo Berlino, non vedo l’ora di provare la Jaguar ed essere nel posto migliore modo possibile per la settima stagione”.

OBIETTIVO TITOLO

Queste invece le parole del CEO Jaguar Racing James Barclay: “A nome di tutto il team di Formula E Panasonic Jaguar Racing e di tutti quelli di Jaguar vorremmo dare il benvenuto a Sam in famiglia. Sin dall’inizio della Formula E Sam ha dimostrato di essere uno dei migliori piloti del campionato e crediamo che insieme formeremo una grande partnership. Con Mitch e Sam crediamo di avere probabilmente una delle formazioni di piloti più forti sulla griglia. In una competizione molto combattuta è chiaro che per avere successo in Formula E sono necessari due piloti che possono competere per il podio in ogni gara. Ora abbiamo due piloti in grado di permetterci di lottare sia per il titolo team che per quello piloti nella prossima stagione”.

In attesa della Season 7 c’è ancora quella in corso da terminare, con i tre double header di Berlino in programma tra meno di un mese.

Leggi anche: FORMULA E | ABT FIRMA CON NIO. GROSSE NOVITÀ PER IL FUTURO DELLA SERIE

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.