Renè Rast, futuro pilota McLaren in F.E. Credits: ABT Motorsport Official FB page
Renè Rast, futuro pilota McLaren in F.E. Credits: ABT Motorsport Official FB page

Dopo il divorzio da Audi Sport, Renè Rast ha siglato un contratto per la prossima stagione di Formula E con il team NEOM McLaren. La compagine di Woking rileverà la struttura Mercedes, dominatrice delle ultime due stagioni. Nel frattempo, il team Nissan e.dams ha annunciato la propria line-up, con Nato che tornerà a tempo pieno insieme al deb Sacha Fenestraz.

Una nuova sfida per entrambi

Sarà un 2023 ricco di gare per Renè Rast. Il tedesco, infatti, in queste ore ha annunciato i propri programmi, che lo vedranno protagonista in almeno due campionati di caratura mondiale. Innanzitutto ha confermato che sarà uno degli alfieri BMW, dopo aver dato l’addio ad Audi, alla guida della nuova LMDh della casa bavarese nel mondo Endurance.

Poche ore dopo, il nuovo team McLaren, che a settembre entrerà in possesso della struttura Mercedes di F.E, ha annunciato l’ingaggio dello stesso Rast per la prossima stagione. Una sfida nuova per entrambi gli attori, anche se il pilota di Minden ha già avuto modo di assaggiare il circus elettrico nel 2020 con Audi. Ora, però, dovrà entrare in sintonia il prima possibile con le nuove monoposto di terza generazione che debutteranno in pista nei test di novembre a Valencia.

“Sono lieto di entrare a far parte del team McLaren NEOM Formula E. Come appassionato di corse, la McLaren ha sempre avuto un fascino enorme”, ha dichiarato Rast nel comunicato ufficiale rilasciato dal team di Woking. “Sono entusiasta di poter continuare il viaggio che ho iniziato in F.E. Sono molto motivato, e credo che insieme potremo creare qualcosa di importante. Non vedo l’ora di iniziare”.

Fenestraz dalla Super Formula alla F.E

Chi cambierà completamente la propria line-up all’alba della nuova era sarà il team Nissan e-dams. Il marchio giapponese saluterà Buemi e Gunther, per prendere a bordo l’esperto Nato e il giovane Sacha Fenestraz, che ha debuttato nell’ultima gara stagionale in sostituzione dell’infortunato Giovinazzi nel team Dragon Penske.

Dopo due stagioni passate in Giappone, alternandosi tra Super Gt e Super Formula, cogliendo anche successi importanti, Fenestraz arriva dunque per la prima volta ad ottenere il posto da titolare in una categoria di caratura mondiale. Il primo assaggio con le vetture full electric era avvenuto nel corso dei rookie test del 2020 con Jaguar; inoltre, il francese era stato il primo ad assaggiare la Gen3 Nissan in un test privato.

Al suo fianco troverà un pilota esperto come Norman Nato, reduce dall’ultimo weekend stagionale disputato con Jaguar in sostituzione di Sam Bird. “Sono veramente contento di tornare da pilota titolare in Formula E con Nissan. L’era Gen3 sarà un nuovo capitolo per il Mondiale, e sono davvero molto contento di potermi preparare per i test e provare la macchina. Il duro lavoro inizia ora” ha dichiarato Nato, evidentemente voglioso di mettersi alla prova.

Una nuova era sotto tutti gli aspetti

Dopo quello del passaggio di Da Costa in Porsche al posto di Lotterer, dunque, continuano gli annunci relativi alle nuove line-up che vedremo nella prossima stagione. Oltre all’aspetto prettamente tecnico, saranno tanti gli spunti interessanti e le situazioni da seguire con particolare attenzione.

L’arrivo di Rast non potrà che alzare ancora di più l’asticella; si tratta, infatti, di un pilota velocissimo e con un palmares invidiabile, con tre 24h di Spa e due Daytona 24 (nella classe GT) all’attivo, oltre a tre titoli DTM. Nei prossimi giorni sapremo su chi punterà McLaren al suo fianco, dopo che in queste ore trapelano voci di un Vandoorne, campione in carica, ormai già accasato con DS.

Tanta attenzione anche sul giovane Fenestraz, che ha fatto vedere ottime cose in Giappone, in attesa di capire quale potrà essere il futuro del nostro Giovinazzi, dopo una stagione di debutto tutt’altro che facile. L’altro nuovo marchio in griglia, Maserati, collaborerà con Venturi, e pare che affiderà le proprie Gen3 a Mortara e De Vries, ma anche in questo caso, al momento, non c’è nulla di ufficiale.

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.