Sarà André Lotterer a scattare davanti a tutti nell’E-Prix di Città del Messico, quarto appuntamento stagionale della Formula E. Il pilota tedesco è riuscito infatti ad imporsi al termine della Superpole, fermando il cronometro in 1:07.922, unicoal di sotto di 1:08 insieme a Mitch Evans. Storica pole position quindi per la Porsche, ottenuta dopo sole quattro gare disputate nella serie totalmente elettrica.




Superpole comunque molto combattuta, con Lotterer che si è dovuto guardare dal pilota Jaguar, molto competitivo anche in questa occasione. Il neozelandese alla fine è risultato più lento di soli 63 millesimi rispetto al poleman.

Terza posizione per Pascal Wehrlein, davanti a Nyck De Vries e Sebastien Buemi. Sesto invece Sam Bird, ultimo dei piloti qualificati per la Superpole. Scatterà immediatamente alle spalle il suo compagno di squadra Robin Frijns, seguito da Nico Müller. Quinta fila per i piloti DS Techeetah, con il due volte campione Jean Eric Vergne nono davanti ad Antonio Felix Da Costa.

Appena fuori dalla top ten invece il leader della classifica e nuovo terzo pilota Mercedes in F1 Stoffel Vandoorne, undicesimo davanti ad Edoardo Mortara, il più veloce nella prima sessione di libere. In difficoltà invece Felipe Massa: per il brasiliano soltanto ventunesimo tempo e dunque partenza dalla penultima fila.

Proprio il primo turno di prove è stato caratterizzato da un brutto incidente di Daniel Abt, finito violentemente a muro. Il pilota Audi non ha partecipato alle qualifiche ed è stato ricoverato in ospedale per accertamenti ed è stato già dimesso. In dubbio la sua partecipazione alla gara.

Appuntamento alle 23 con l’E-prix di Città del Messico: chissà se Lotterer riuscirà a confermarsi al top. Ma in Formula E tutto può succedere e potremmo assistere ad uno scenario inaspettato.

Leggi anche: FORMULA E| PREVIEW E-PRIX MESSICO: SUL RINNOVATO HERMANOS RODRIGUEZ RIPARTE IL CAMPIONATO

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.