Lucas Di Grassi precede Pascal Wehrlein nell'arrivo in volata dell'e-prix di Città del Messico della scorsa stagione di Formula E

Dopo quasi un mese di assenza la Formula E è pronta a ripartire e lo fa da Città del Messico, sede della quarta prova stagionale del campionato riservato alle vetture elettriche. Tra le novità del weekend, una è rappresentata sicuramente dal rinnovato tracciato dedicato ai fratelli Rodriguez che per la quinta volta ospita un e-prix.




Dopo la vittoria di Max Guenther e le note vicissitudini legate al Coronavirus, che hanno costretto la Formula E a perdere la gara di Sanya cancellata dal calendario, si ritorna in pista in Messico sul tracciato Hermanos Rodriguez.

NUOVO TRACCIATO

Sede per la quinta volta di una prova del campionato di Formula E, il tracciato di Città del Messico ha subito delle sostanziali modifiche  lungo i 2,606 km che lo compongono.

Partendo dalla stessa linea di partenza/arrivo, i primi due angoli rimangono gli stessi degli anni precedenti, prima che il gruppo arrivi a una nuova Curva 3, che vira a sinistra in una nuova sequenza di quattro curve.

Dopo un tornante (Curva 5), le Curve 6 e 7 conducono al layout familiare, con una curva a gomito (Curva 8) che conduce nella leggendaria sezione dello stadio Foro Sol (Curve 9-13).

Dopodiché, i piloti tornano alla curva 14 e poi alla Curva Peraltada completamente profilata (Curva 15), che non ha più una chicane, prima che il gruppo attraversi la linea di partenza/arrivo per completare il giro.

CI SARA’ LO SPETTACOLO DEL 2019?

Che le nuove modifiche possano rendere l’e-prix dall’esito incerto e spettacolare come in occasione della scorsa stagione, quando Lucas Di Grassi bruciò a pochi metri dal traguardo Pascal Wehrlein? In attesa di conoscerlo gustiamoci gli highlights della gara 2019!

DOVE ERAVAMO RIMASTI 

Detto della strepitosa vittoria di Max Guenther in quel di Santiago del Cile, si ripartirà dalla leadership di Stoffel Vandoorne che, con una regolarità impressionante ma ancora a secco di vittorire, si è issato in testa alla classifica generale e con tutte le intenzioni di rimanerci a lungo: “Il Messico è una delle località più belle del calendario. Per questo sono felice di tornarci, soprattutto arrivandoci da leader del campionato. I tifosi sono molto appassionati e vengono in massa ogni anno. E’ sempre una sensazione speciale guidare all’interno dello stadio e vivere l’atmosfera. Rispetto all’anno scorso, troveremo un differente layout della pista, con più opportunità di sorpasso. Questo renderà la gara ancora più interessante, soprattutto in termini di gestione dell’energia. Spero che faremo un buon lavoro e di raccogliere più punto possibili“.

Dietro il pilota belga, Alexander Sims e Sam Bird certamente non staranno a guardare, e sicuramente cercheranno di bissare i rispettivi successi nella prima e seconda gara della stagione. Particolare attenzione, come sempre, è da riservare alle due Techeetah, con Antonio Felix Da Costa parso più a proprio agio rispetto a Jean Eric Vergne, e a Lucas Di Grassi, pure lui in ripresa dopo un inizio difficoltoso.

IL PROGRAMMA

Come sempre schema tradizionale per il weekend di gara di Formula E che prevede le sessioni tutte concentrate nella giornata di sabato. Si parte con le prove libere, programmate per per le 14:25 e le 16:55 italiane, con le qualifiche previste per le 18:30. Lo start della gara è  per le 22:30 italiane con diretta Tv su Eurosport e Mediaset Canale 20.

Vincenzo Buonpane

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.