Sarà Sam Bird a scattare dalla prima casella nell'E-Prix di Marrakech, in programma questo pomeriggio alle 16. Il pilota britannico è riuscito a strappare la Super Pole al campione del mondo in carica Jean Eric Vergne, battendolo per soli 46 millesimi di secondo. Netto il miglioramento delle nuove monoposto Gen2, con l'1:17.489 strappato dal poleman risultato quasi 3 secondi più veloce del miglior tempo fatto segnare lo scorso anno in qualifica.

 

Dalla prima fila scatterà dunque anche Vergne, che dopo l’ottima prestazione di Ad Diriyah adesso è chiamato non solo alla conferma, ma anche alla vittoria. Terza posizione per il vincitore della prima corsa stagionale Antonio Felix Da Costa, finito però sotto investigazione e che senza eventuali sanzioni scatterà davanti a Sebastien Buemi ed al compagno di squadra Alex Sims, a dimostrazione dell’estrema competitività della BMW.

Sesto posto per Mitch Evans, qualificatosi per la Super Pole, ma protagonista di un errore nel suo giro decisivo proprio nell’ultima fase della qualifica. Ottima prestazione anche quella di Pascal Wehrlein, che ha rischiato anche di giocarsi la Super Pole, ma è stato poi messo fuori dai migliori 6 da Sims. Comunque un buon settimo posto per il tedesco, al proprio debutto stagionale dopo aver saltato il round in Arabia Saudita a dicembre. In top ten anche il suo teammate Jerome D’Ambrosio, decimo alle spalle di Nelsinho Piquet (nono) e Robin Frijns (ottavo), anch’egli sotto investigazione.

Male invece le due Audi ufficiali, con Lucas Di Grassi undicesimo e Daniel Abt solo sedicesimo alle spalle di Felipe Massa, anche lui in difficoltà. Diciassettesimo Edoardo Mortara, solo P19 per Gary Paffett ed addirittura ventesimo André Lotterer. Appuntamento quindi alle 16 con il secondo E-Prix della stagione 2018/19 di Formula E.

Carlo Luciani

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.